rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Vip

Il Principe Harry: "Nessuno di noi vuole diventare re"

Intervistato dal magazine americano Newsweek, il fratello di William racconta il calvario dopo la morte della madre Lady Diana e guarda al domani del Regno Unito

"C'è qualcuno della famiglia che voglia essere re o regina? Non credo, ma dobbiamo assolvere i nostri doveri al momento giusto". A parlare è il Principe Harry, uno degli uomini che appartiere al futuro prossimo della monarchia inglese. Intervistato dal magazine americano Newsweek, il fratello di William racconta il calvario dopo la morte della madre Lady Diana e guarda al domani del Regno Unito. 

"La monarchia è una forza positiva - spiega - e vogliamo (aggiunge parlando anche per il fratello e la cognata Kate Middleton) portare avanti l’atmosfera positiva che la regina ha ottenuto per oltre 60 anni". Poi specifica: "Non cercheremo di metterci nei suoi panni. Siamo impegnati a modernizzare la monarchia britannica. Non lo facciamo per noi stessi, ma per il bene della gente". Un esempio? "Se mai fossi re - aggiunge - farei da solo shopping"

A vent'anni dall'incidente stradale di Parigi che costò la vita a Diane Spencer, Harry racconta il suo lento percorso di risalita. "Sono riuscito a tirare fuori la testa dalla sabbia, iniziare a dare ascolto alla gente e decidere di usare il mio ruolo a fin di bene. A metà dei miei vent'anni avevo bisogno di mettere a posto gli errori che stavo facendo. Più volte ho rischiato di mollare". Poi ripercorre i ricordi del funerale. All'epoca aveva 12 anni. "Mia madre era appena morta e dovevo camminare per un lungo tratto dietro la sua bara, circondato da migliaia di persone che mi guardavano, mentre altri milioni lo facevano davanti alla televisione. Penso che a nessun bambino dovrebbe essere chiesta una cosa del genere, in nessuna circostanza. Non credo che oggi succederebbe". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Principe Harry: "Nessuno di noi vuole diventare re"

Today è in caricamento