Giovedì, 13 Maggio 2021

La regina rompe il silenzio dopo l’intervista di Harry e Meghan: la nota ufficiale da Buckingham Palace

“L’intera famiglia è rattristata dall’apprendere a pieno quanto difficili sono stati per Harry e Meghan gli ultimi anni”, si legge nel comunicato: le questioni sollevate - “in particolare quella sulla razza” e i commenti sul piccolo Archie - “sono preoccupanti”

Da Buckingham Palace arriva il primo commento ufficiale dopo l’intervista bomba rilasciata da Harry e Meghan a Oprah Winfrey negli Stati Uniti. 

“L’intera famiglia è rattristata dall'apprendere in pieno quanto difficili siano stati per Harry e Meghan gli ultimi anni", si legge nella nota a nome della regina. “Le questioni sollevate, in particolare quella sulla razza, sono preoccupanti. Sebbene alcune ricostruzioni possano variare, vengono prese molto seriamente e saranno affrontate dalla famiglia in privato. Harry, Meghan e Archie - conclude il comunicato di Buckingham Palace - saranno sempre membri amatissimi della famiglia".

Secondo i quotidiani britannici la regina ha preferito attendere prima di replicare con una nota ufficiale, prendendosi del tempo per rispondere, dopo una serie di colloqui con “l’unità di crisi” del Palazzo e i "senior member" della famiglia reale. Non ci sono stati ulteriori commenti in merito da parte di nessun altro membro della famiglia reale né da parte del governo. Il primo ministro Boris Johnson ha detto di aver visto l’intervista ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni. 

L’intervista bomba di Harry e Meghan

Nel corso dell’intervista - andata in onda domenica sera negli Stati Uniti e trasmessa ieri nel Regno Unito, dove è stata vista da una media di 11,1 milioni di persone - i duchi di Sussex hanno rilasciato delle dichiarazioni pesanti, affrontando apertamente temi molto personali, come il riferimento al colore della pelle del piccolo Archie. Harry e Meghan hanno discusso anche di salute mentale, del rapporto con i membri della famiglia reale e del rapporto che il Palazzo ha con i media. Meghan ha affermato di aver avuto durante la gravidanza pensieri suicidi e di aver provato a chiedere aiuto, senza riceverne.

Ci sarebbero poi state conversazioni con un membro della famiglia reale sul colore della pelle del bambino che lei all’epoca aspettava e discussioni sul motivo per cui ad Archie non sarebbe stato dato il titolo reale né la protezione della polizia. La Bbc ricorda che, secondo regole in vigore dal 1917, non essendo un discendente diretto dell’erede al trono Archie non eredita automaticamente il titolo ma esso deve essere concesso dal sovrano regnante. La regina non lo ha fatto, ma quando il principe Carlo diventerà re Archie potrebbe ottenere il titolo. Alla domanda sul perché fosse così importante per lei quel titolo per Archie, Meghan ha risposto: “Se significa che così sarà protetto, allora è importante”. La coppia si è rifiutata di fare il nome del membro della famiglia reale che aveva espresso preoccupazioni sulla pelle troppo scura del bambino: il principe Harry specificato che non sono stati né la regina né il principe Filippo. 

Harry e Meghan, in onda su TV8 l'intervista con Oprah Winfrey 

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La regina rompe il silenzio dopo l’intervista di Harry e Meghan: la nota ufficiale da Buckingham Palace

Today è in caricamento