rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Vip

Claudio Amendola: "Quando Renzi mi telefonò per rimproverarmi"

Il retroscena raccontato dall'attore romano durante l'ultima puntata de L'Aria che Tira

Ospite della trasmissione 'L'aria che tira' su La7, Claudio Amendola racconta l'aneddoto di una telefonata ricevuta da Matteo Renzi. "L'ultima volta che dissi una cosa mi chiamò alle 9 di mattina e mi rimproverò", rivela l'attore a proposito del leader di Italia Viva (ed ex segretario del Pd). 

Amendola confida che, nel ricevere la chiamata, in un primo momento ha pensato si trattasse di uno scherzo. "Avevo detto che aveva abbandonato Roma durante le elezioni che poi hanno eletto Virginia Raggi. E la mattina alla 9:15 mi squilla il telefono con numero anonimo e mi dicono 'le passo Renzi'. Io pensavo fosse uno scherzo e ho attaccato. Quando mi hanno richiamato ho capito che era vero".

Che cosa si sono detti? "Mi ha rimproverato perché non era vero che il Pd aveva abbandonato Roma....Infatti si è visto", ha ironizzato Amendola. "Però ha ragione, su Roma potevamo fare di più", la replica di Renzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudio Amendola: "Quando Renzi mi telefonò per rimproverarmi"

Today è in caricamento