Giovedì, 6 Maggio 2021

Rocco Casalino, è finita con il fidanzato cubano: "Avevamo già problemi, ora il colpo di grazia"

Lo scandalo mediatico che ha travolto in questi giorni Jose Carlos Alvarez, segnalato all'antiriciclaggio, avrebbe compromesso definitivamente la relazione con il portavoce di Giuseppe Conte

Rocco Casalino e Jose Carlos Alvarez, foto @Chi

E' finita tra Rocco Casalino e Jose Carlos Alvarez, segnalato all'Ufficio antiriciclaggio per alcuni pagamenti sospetti verso siti di trading online. Sarebbe stato proprio questo scandalo mediatico a provocare la definitiva rottura con il portavoce di Giuseppe Conte, come racconta Alvarez a La Repubblica: "Avevamo già problemi, ma questo è stato il colpo di grazia. Ormai è finita al 100%. Questa bomba mediatica ha scatenato tra noi litigi su litigi. Io me ne andrò, non ho mai pensato che l'Italia fosse il paese dove rimanere tutta la vita, mentre Rocco resta qui, a pagarne le conseguenze".

Alvarez è stato segnalato dalla sua banca per alcuni movimenti al di sopra del suo bilancio economico. "Non sono un ludopatico - spiega il cubano - sono una vittima. Le notizie che sono trapelate hanno il solo scopo di screditare Rocco. L'obiettivo di tutto questo è costringerlo a farsi da parte. Io non credevo fosse un problema per il suo lavoro. Noi siamo gay, non siamo sposati, siamo solo fidanzati. Non credevo che dal mio nome arrivassero a lui. Anzi, appena lo ha scoperto mi ha detto: 'Meno male che hai investito in petrolio e non in titoli italiani, sarebbe stata una tragedia'. Mi vergognavo di parlarne con lui, sono caduto in una profonda depressione, ho anche pensato di suicidarmi. Ed è da quel momento che è iniziato il nostro distacco".

Rocco Casalino non ha avuto "nessun ruolo" nel trading online, spiega ancora Alvarez, rimarcando come i movimenti in questione non superino i 90 mila euro. Poi racconta: "Per caso un giorno, all'inizio del lockdown, mi sono imbattuto nel trading online, cliccando su una pubblicità. Sono stato contattato da un broker che mi ha detto che era conveniente investire in petrolio perché il prezzo stava scendendo e presto sarebbe risalito. Ho investito inizialmente 2 mila euro, per accaparrarmi i titoli di 5mila barili a 19 dollari a barile. Ma subito il prezzo è iniziato a scendere. Ma più perdevo, più il broker mi invitava a investire altro denaro: mille o 2mila euro. 'Così mantieni la tua posizione', mi diceva. Poi il crack. Il petrolio è sceso sotto i 10 dollari. Ho telefonato al broker, chiedendogli di chiudere il mio conto sul sito di trading. Lui mi ha incalzato: 'Se investi altri 2.000 euro sposto la tua posizione sulle proiezioni del prossimo mese, il mercato è tornato a crescere'. Io, sicuro, me ne sono andato in palestra, ma poche ore dopo, quando sono tornato, ho scoperto che il petrolio aveva toccato lo zero. E io ero rovinato".

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocco Casalino, è finita con il fidanzato cubano: "Avevamo già problemi, ora il colpo di grazia"

Today è in caricamento