rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Vip

Rocco Hunt sbotta: "Dov’era lo Stato quando facevo il pescivendolo a 16 anni?"

Durante la trasmissione 'L'Arena' su Rai Uno, il rapper salernitano ha incassato gli applausi del pubblico accennando al suo difficile passato

Dopo il successo del suo brano 'Wake up' che ha divertito il pubblico nella settimana del festival di Sanremo, il rapper salernitano Rocco Hunt è salito alla ribalta anche per le parole accese indirizzate al giornalista Klaus Davi durante la puntata de 'L'Arena' dedicata alla kermesse.

La questione è nata quando l'opinionista gli ha fatto notare che nella sua canzone attacca e parla di uno Stato assente, forse generalizzando, ma Rocco Pagliarulo - nome d'arte del rapper 21enne - ha fermato subito la polemica e si è guadagnato l'applauso del teatro Ariston parlando del suo passato da pescivendolo e degli amici disoccupati o costretti a lavorare in nero per soli 20 euro al giorno.

"Per me lo Stato è assente in certi momenti, perché dov'era quando io mi alzavo la mattina e facevo il pescivendolo a 16 anni? E dov'era quando mio padre a casa doveva guardare il frigorifero vuoto? E dov'è oggi quando tutti i miei amici fanno i ragazzi delle pizzerie per 20 euro al giorno?" è stata la provocazione posta dal ragazzo che si è guadagnato ancora altri complimenti quando, a proposito della sua posizione nella classifica finale delle canzoni in gara, ha smorzato ogni polemica dicendo: "I podi dopo una settimana si dimenticano, quello che conta sono le canzoni che girano in radio e il messaggio che passa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocco Hunt sbotta: "Dov’era lo Stato quando facevo il pescivendolo a 16 anni?"

Today è in caricamento