Domenica, 17 Ottobre 2021
Vip

Sara Tommasi, assolto l’agente accusato di averla violentata

Per Fabrizio Chinaglia, l'ex agente della showgirl, erano stati chiesti 8 anni, ma l'assoluzione è arrivata "perché il fatto non sussiste"

E’ stato assolto “perché il fatto non sussiste” Fabrizio Chinaglia, l'agente dello show business accusato di aver abusato della sua ex cliente Sara Tommasi, approfittando delle sue condizioni "inferiorità psichica" dovute a un disturbo della personalità e a psicosi legate all'assunzione di cocaina.

Come riporta Milano Today, Chinaglia è stato processato per sei capi d'imputazione tra cui violenza sessuale, cessione di droga e estorsione, ma su decisione del Tribunale di Milano è stato assolto da tutte le accuse.

Per l'agente dello spettacolo la procura aveva chiesto otto anni, sostenendo che l'uomo avrebbe costretto la Tommasi ad assumere droga per poi indurla ad avere rapporti sessuali con lui anche attraverso percosse e minacce.

Il processo, nato da una denuncia dell'ex studentessa bocconiana, si riferiva a fatti avvenuti nel 2013. Tra le persone chiamate a testimoniare dal legale della donna anche Fabrizio Corona che ha descritto la Tommasi come "una ragazza serissima", raccontando di conoscerla da diciotto anni, ben "prima che entrasse nel mondo dello spettacolo".

Altri procedimenti in passato avevano visto coinvolta Sara Tommasi. Nel 2013, in particolare, due uomini erano stati arrestati per violenze sessuali nei suoi confronti, mentre nel 2012, secondo un'inchiesta dei magistrati di Salerno, altri due avevano indotto la donna ad assumere droga per poi farle girare un film hard.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara Tommasi, assolto l’agente accusato di averla violentata

Today è in caricamento