Sabato, 17 Aprile 2021

Sara Tommasi racconta la malattia: "Pensavo di morire, mamma mi ha presa per i capelli"

La showgirl, affetta da disturbo bipolare, è in cura dopo un periodo difficile, fatto di eccessi e persone senza scrupoli: "Credevo che sarei rimasta in quello stato di demenza"


"Pensavo di non venirne più fuori, pensavo di morire". Sara Tommasi, 36 anni, si racconta dopo anni di silenzio e momenti difficili. 

"Mi sentivo un automa, una marionetta. Ora ho riacquistato la salute ed è tutto bello". Laureata all'Università Bocconi di Milano, la bella umbra, perfetto mix tra sensualità ed intelligenza, agli inizio degli anni Duemila era una delle showgirl più amate della tv italiana, da "Paperissima" a "Quelli che il calcio" all' "Isola dei Famosi". Anni ricchi di soddisfazioni, ma poi Sara è caduta: "Ero un morto che camminava a causa del disturbo bipolare, l'ha detto il mio psichiatra". 

Intervistata da Nina Palmieri, Sara ripercorre i momenti più difficili: "Non sapevo più fare niente, neanche prendere un taxi". Così è finita in un tunnel vizioso, fatto di persone senza scrupoli che, approfittandosi della sua fragilità psichica, l'hanno trascinata in una vita di eccessi. "Sono cose che non mi appartengono, non le avrei mai fatte. In quei film porno non ero io. Ho la percezione di quando stavo così male e pensavo che non ne sarei più uscita, che sarei rimasta in quello stato di demenza". 

"Mia madre mi ha presa per i capelli. Senza di lei sarei morta". Poi 5 mesi in ospedale ed oggi una cura costante che prosegue. "E' importante che rispetti le regole della terapia". 

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara Tommasi racconta la malattia: "Pensavo di morire, mamma mi ha presa per i capelli"

Today è in caricamento