Lunedì, 1 Marzo 2021

Selvaggia Lucarelli: "Così mio figlio, infelice, gelò con una domanda il mio amore tossico"

La giornalista torna a parlare della dipendenza affettiva che le rovinò la vita intorno ai trent'anni

Selvaggia Lucarelli, 46 anni

Ieri sera Selvaggia Lucarelli è tornata a parlare dell'amore tossico a cui aveva accennato per la prima volta durante l'ultima puntata. Una relazione segnata dalla dipendenza affettiva, che la portò a vivere intorno ai trent'anni il periodo più complicato della sua vita ("Non esagero se dico che arrivai a rischiare la vita - dichiarò - arrivai a perdere tutti i capelli per stress). Nuovi dettagli si aggiungono alla narrazione, con l'intenzione di aiutare tutte quelle donne che oggi si trovano a vivere nella stessa condizione. 

"Mio figlio gelò il mio compagno"

Selvaggia ricorda che fu proprio il figlio Leon, oggi adolescente, a farla svegliare dall'incubo. All'epoca aveva 4 anni, ma la lucidità utile a comprendere che la storia della mamma non filava proprio per il verso giusto. "Anche mio figlio ha risentito della mia infelicità - racconta - Ricordo una sera alle Eolie e mio figlio che con una freddezza burocratica chiese al mio compagno del tempo: ma tu sei innamorato di mia mamma? Questa persona restò gelata. Forse un bambino di 4 anni capì che proprio quella era la domanda giusta". 

Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Come riconoscere una relazone tossica? Selvaggia non ha dubbi: "Sono uomini profondamente narcisisti: ottengono più soddisfazione a intaccare l'autostima di donne forti. Perche così sentono di avere un ruolo piu definito. L'uomo di questo tipo è totalmente incapace all'ascolto. Poi, spesso, hanno un biglietto da visita fenomenale, anche perché nessuno si innamorerebbe di un uomo che si presenta male, quindi hanno la capacità di raccontare cose meravigliose di se stessi. Lui mi riempì di favole, amore e promesse e, una volta che mi aveva conquistato, ha distrutto tutto". 

Selvaggia Lucarelli contro il sindaco Sala

Intervistata da Daria Bignardi, Lucarelli - romana di nascita ma milanese d'adozione - lancia anche un attacco al sindaco meneghino Sala e alla decisione di non chiudere la città vista l'emergenza coronavirus: "In questo momento è imprudente. Non capisco che cosa si stia aspettando. L'unico focolaio in questo momento sono Milano e la Lombardia: il 20 per cento dei contagiati sono in Lombardia. Chiudere è stata la lezione della prima ondata. Se questo focolaio si chiamava Isernia qualcuno forse avrebbe chiuso subito, ma milano è una citta poco sacrificabile per motici economici e simbolici".

E se Sala provasse per una volta a stare zitto?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selvaggia Lucarelli: "Così mio figlio, infelice, gelò con una domanda il mio amore tossico"

Today è in caricamento