Mercoledì, 28 Luglio 2021
Vip

Shakira nel mirino del fisco spagnolo

Rischierebbe fino a due anni di prigione. I precedenti Messi e Ronaldo

Shakira

Il fisco spagnolo ha avviato una indagine su Shakira, compagna del calciatore del Barcellona Gerard Piqué, per una presunta frode di diversi milioni nel pagamento delle tasse nel periodo 2011-2014. Secondo la procura Shakira risiedeva a Barcellona, mentre ufficialmente risultava residente in paradisi fiscali, e avrebbe dovuto pagare le tasse in Spagna. Alla popstar contestati i proventi delle tournée all’estero quando viveva a Barcellona ma non aveva trasferito la residenza.

La star sudamericana, secondo il quotidiano "La Vanguardia", avrebbe evaso diverse decine di milioni di euro nell’arco di quattro anni. Secondo la procura spagnola in quei tre anni Shakira aveva passato più di 183 giorni a Barcellona, superando così la soglia dopo la quale si è obbligati a pagare le tasse in Spagna. La popstar rischia fino a due anni di prigione oltre a una multa. Secondo La Vanguardia, che cita fonti vicine alla popstar “si tratta solo di una differenza di criteri e non di frode fiscale, è stata solo usata una tecnica diversa”.

I precedenti Messi e Ronaldo

Shakira è soltanto l’ultimo dei personaggi presi di mira dal fisco spagnolo. Nel 2016 l’attaccante del Barellona Leo Messi era stato condannato a 21 mesi di carcere (pena sospesa perché inferiore ai 24 mesi) per aver eluso 4,1 milioni di tasse per tre anni. Lo scorso agosto è toccato a Cristiano Ronaldo finito in tribunale con l’accusa di aver evaso 14,7 milioni di euro tra il 2011 al 2014. La stessa sorte è toccata all’allenatore del Manchester United José Mourinho che a settembre è stato accusato di aver frodato il fisco spagnolo per 3,3 milioni di euro relativi a proventi dei diritti d’immagine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shakira nel mirino del fisco spagnolo

Today è in caricamento