Domenica, 21 Luglio 2024
Vip

Sonia Bruganelli dopo la separazione da Bonolis: "Pseudoamici hanno cercato di rallegrarlo, portando donne"

La produttrice tv a cuore aperto sulla fine della lunga relazione con Paolo Bonolis

(Nel video Sonia Bruganelli a Verissimo)

Separati ma vicini. Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis hanno annunciato lo scorso aprile la fine del loro matrimonio dopo 25 anni, ma tra loro continua a esserci un rapporto quotidiano e di profondo affetto. "Fa ridere perché dobbiamo continuare a dirlo che siamo separati, la gente non ci crede perché ci vede insieme" racconta Bruganelli a Verissimo, spiegando il perché di questa vicinanza: "Abbiamo una famiglia, cresciamo i nostri figli insieme. Io non ho un nuovo compagno, lui non ha una nuova compagna, quindi è normale continuare a starci vicino, soprattutto per i figli". 

La decisione è arrivata dopo tanti confronti. Sonia Bruganelli parla delle motivazioni che l'hanno portata ad affrontare tutto con il conduttore, padre dei suoi tre figli: "Si cambia. Io conosco Paolo da quando avevo 23 anni, ora ne ho 49. Da più della metà della mia vita. Era necessità di libertà, ma non libertà sessuale - spiega - La libertà è anche poter dire alla persona che ho accanto che non ho più piacere di vivere momenti romantici, che ho voglia di conoscere di più, lavorare di più, viaggiare di più. Magari lui è in un periodo diverso della sua vita. Mi sono sentita libera di dirgli a quale punto ero". 

Cosa è successo dopo la separazione

Se tra loro il legame è rimasto forte come una volta, dopo la separazione Sonia Bruganelli ha cambiato idea su altre persone che avevano intorno: "Alcuni pseudoamici hanno cercato di farlo rallegrare, uscire, portando amiche. Lui è sempre stato rispettosissimo. Pur sapendo che non ha problemi a trovare una donna. È un family man stupendo, parlo meglio ora di lui che prima. Molte persone si sono rivelate per quello che sono, pensando che potesse esserlo anche lui. Lui non lo è stato, non mi ha voltato le spalle, ma lo hanno fatto solo loro". "Perché lui ti ama" le fa notare Silvia Toffanin, e lei risponde senza pensarci: "Anche io lo amo davvero, altrimenti non mi chiamerebbe. Lo facciamo reciprocamente perché siamo cresciuti insieme. Come padre lui è nato con me, è brutto da dire ma lo sa lui e lo sanno i suoi figli. Io sono nata come donna e lui come padre. La nostra famiglia è composta da 5 figli, non da 3, e da 2 nipoti. Mia suocera mi continua a chiamare tutte le sere".

Sarà così anche se arriveranno nuove storie? "Non escludo che se incontrasse una donna potrei diventare gelosa" ammette Sonia, aggiungendo: "Siamo fortunati che nessuno dei due si è ancora innamorato di un'altra persona". Difficile sentire certe parole tra due persone che hanno deciso di separarsi, eppure Sonia Bruganelli non ha dubbi: "In questi mesi l'ho sempre avuto qui, qualsiasi cosa ho scelto mi giravo e stava sempre là. Come ci si separa da un'anima? Ci si può separare da un corpo, ma da un'anima non ci si separa mai".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sonia Bruganelli dopo la separazione da Bonolis: "Pseudoamici hanno cercato di rallegrarlo, portando donne"
Today è in caricamento