rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Vip

Troupe di "Porta a Porta" aggredita ad Atene

Il giornalista Fabio D'Alfonso e il cameraman coinvolti negli scontri in piazza durante la manifestazione pro-euro

Il clima ad Atene è tesissimo nei giorni che precedono l'importante decisione del governo sulla presenza della Grecia nell'Unione Europea. A farne le spese la troupe di "Porta a Porta", in piazza ad Atene per documentare la grande manifestazione pro-euro che si è svolta martedì davanti al Parlamento. 

Un nutrito gruppo "no-euro" si è infiltrato nel corteo dando addosso ai manifestanti, tra cui erano presenti il giornalista Fabio D'Alfonso e un cameramen per un servizio per il programma di Bruno Vespa. "Sono arrivati 50 attivisti del Partito comunista greco - ha raccontato D'Alfonso - Avevano cappellini e bandiere europee per confondersi con i manifestanti. Hanno iniziato a bruciare le bandiere dell'Europa, prendendosi i fischi della piazza".

Prima urla e insulti, poi gli scontri: "Io e l'operatore che riprendeva la scena siamo stati spintonati. Il cameraman è stato malmenato e gli hanno rotto la telecamera. Ci siamo dovuti allontanare perché in piazza non c'era la polizia e non c'era nessuno a difenderci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troupe di "Porta a Porta" aggredita ad Atene

Today è in caricamento