Venerdì, 7 Maggio 2021
lo sfogo

Uomini e donne, Giorgia Lucini "nera" con i protocolli Covid: "Dopo un anno non è cambiato nulla"

Il primogenito Riccardo ha avuto la febbre ed ora lamenta tosse e raffreddore e il pediatra non lo visita senza aver prima fatto il tampone. Da sottolineare che l'intera famiglia aveva avuto il Covid non più tardi di due mesi fa

Giorgia Lucini e il figlio Riccardo (foto: Instagram)

"Riccardo ha tosse e raffreddore, il problema è che anche il pediatra privato non viene a casa a visitarlo: è follia". L'ex tronista Giorgia Lucini tuona contro i protocolli Covid. ll primogenito lamenta alcuni sintomi che sono tipici al Sar-Cov-2 ma al tempo stesso anche a tanti malanni di stagione.

"Un bambino non può avere un raffredore, un'influenza, non può aver preso una freddura perchè qualsiasi cosa è riconducibile al Covid", sottolinea l'influencer che non più tardi di due mesi fa ha avuto il Covid, così come l'intera famiglia, creando parecchia apprensione dal momento che la romana era prossima al parto del secondo figlio Tommaso. Ecco che l'unico modo perchè un medico visiti il figlio è quello di fargli un tampone a priori e questo per la Lucini è inconcepiile.

"Dopo un anno ancora non riusciamo a gestirla. Non per forza abbiamo il Covid", conclude l'influencer in uno sfogo con i followers.

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomini e donne, Giorgia Lucini "nera" con i protocolli Covid: "Dopo un anno non è cambiato nulla"

Today è in caricamento