Lunedì, 15 Luglio 2024
Vip

Raffaella Carrà, scoppia il caso: "La villa in vendita non è mai stata sua"

Sergio Japino, per molti anni compagno della showgirl, ha smentito che la villa all'Argentario sia mai stata della Carrà

Si apre un caso sulla vendita della super villa all'Argentario ritenuta appartenente alla grande artista scomparsa tre anni fa. Sergio Japino, per anni compagno dell'indimenticabile showgirl e conduttrice, ha diffuso una nota per smentire che la villa in questione le sia mai appartenuta. "In riferimento a quanto riportato in questi giorni da numerosi organi di stampa, desidero precisare che la citata villa all'Argentario, progettata da Giò Pomodoro, non è, e non è mai stata, di proprietà della signora Carrà", ha fatto sapere il regista e coreografo. 

La precisazione ha lasciato molti di stucco, dal momento che Raffaella Carrà frequentava da anni quella dimora e per tutti era la sua villa. A chiarire il giallo è intervenuto il sindaco di Monte Argentario, Roberto Cerulli. "Di ville in realtà ce ne sono due a un chilometro di distanza l'una dall'altra - ha dichiarato al Corriere fiorentino - La prima, quella di cui è stato scritto, curata nell'allestimento da Giò Pomodoro è effettivamente di Sergio Japino, Raffaella ne aveva un'altra, sempre affacciata su Cala Piccola, ma non è la stessa". L'equivoco, dunque, è nato dalla vicinanza delle due ville. Carrà e Japino hanno fatto coppia fissa per 17 anni e anche dopo la fine del loro amore il rapporto è continuato a essere molto stretto, non solo sul piano lavorativo ma anche personale. Hanno quindi frequentato per anni le stesse località e anche acquistato due ville adiacenti nella zona dell'Argentario, alla quale Raffaella era molto legata. 

La villa di Raffaella Carrà all'Argentario

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaella Carrà, scoppia il caso: "La villa in vendita non è mai stata sua"
Today è in caricamento