Giovedì, 17 Giugno 2021
Gossip

Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione

Il critico d'arte dovrà pagare un risarcimento di 40 mila euro per aver accusato un collega di incompetenza e plagio

Vittorio Sgarbi è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Ferrara per diffamazione aggravata nei confronti di Italo Tomassoni, esperto di arte che nel 2012 venne chiamato insieme a lui a catalogare le opere di Gino De Dominicis, noto pittore e scultore italiano, morto nel 1998. A riportare la notizia "Il Fatto Quotidiano".

In quell'occasione Sgarbi si lasciò scappare delle parole non certo di stima nei confronti del collega, screditando la sua professionalità. In particolare in un comunicato diffuso dal critico d'arte si parla di "predisposizione dilettantesca e la pretesa di un'autorità nel riconoscere l'autenticità delle opere di De Dominicis", proprio a voler sottolineare la presunta incompetenza di Tomassoni, che non gliel'ha fatta passare liscia e lo ha denunciato per diffamazione.

Durante il processo l'addetto stampa di Sgarbi si è assunto la responsabilità di quel comunicato, spiegando di aver scritto degli sfoghi telefonici, ma la condanna nei confronti del controverso personaggio televisivo è arrivata senza indugi. Se la sentenza verrà confermata Vittorio Sgarbi dovrà pagare 20 mila euro di multa, più altri 20 mila come provvisionale alla parte offesa, per un totale di 40 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione

Today è in caricamento