Martedì, 28 Settembre 2021
Gossip

La Zucchi di Buffon sull'orlo del fallimento: debiti per oltre 100 milioni di euro

L'azienda tessile di cui il portiere bianconero possiede il 56,2% delle quote è finita in concordato di riserva: si cerca l'accordo con le banche

Fuori dal campo di calcio non va tutto a gonfie vele per Gigi Buffon. La Zucchi, azienda tessile di cui il portiere bianconero è il socio maggioritario con il 56,2% delle quote, è sull'orlo del fallimento. 

Da diverso tempo la società cerca un accordo con le banche per salvare i 1100 posti di lavoro, ma i debiti sono tanti, oltre 100 milioni di euro, e la strada verso il tribunale sembra l'unica percorribile. Nel frattempo che si cerca una soluzione per il rilancio dell'azienda è stato chiesto il concordato di riserva in bianco, come ha fatto sapere la Zucchi in un comunicato: "Al fine di porre le condizioni per poter addivenire alla formalizzazione di un accordo di ristrutturazione con le banche finanziatrici ai sensi dell’articolo 182 bis della legge fallimentare, la società ha deliberato di procedere al deposito del ricorso ex art. 161, sesto comma, della legge fallimentare, determinando, nel periodo di tempo intercorrente fra tale deposito e l'omologazione dell'accordo di ristrutturazione del debito, l'inapplicabilità dell'art. 2447 del codice civile e l'inoperatività della causa di scioglimento di cui all'articolo 2484 del codice civile".

Il concordato di riserva in bianco, che sembra mettere d'accordo anche le banche, è per il momento l'unico strumento per salvare l'azienda e gettare le basi per un rilancio. La società potrebbe aver bisogno di una nuova ricapitalizzazione, ma secondo alcune indiscrezioni Buffon si sarebbe già tirato indietro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Zucchi di Buffon sull'orlo del fallimento: debiti per oltre 100 milioni di euro

Today è in caricamento