Martedì, 27 Ottobre 2020
energia

Edilizia a risparmio energetico: ecobonus confermato anche nel 2015

L'incentivo, come promesso, sarà inserito all'interno della legge di Stabilità. A dichiararlo il ministro dei Trasporti Lupi nel corso delle celebrazioni per i 50 anni dell'autostrada del Sole

L'ecobonus per la riqualificazione energetica degli immobili sarà confermato anche per il 2015. L'incentivo sarà inserito all'interno della legge di Stabilità. A dichiararlo il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi nel corso delle celebrazioni per i 50 anni dell'autostrada del Sole che si sono svolte ieri a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze. L'agevolazione è già prevista nella legge di Stabilità 2014 che prevede una riduzione dell'aiuto dal 65% al 50%. Con la nuova legge di Stabilità (2015) il governo interverrà, spiega Lupi, per mantenere l'ecobonus.

Anche il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, rispondendo al Question time al Senato - fa sapere l'agenzia Dire - ha preso posizione sul tema dichiarando: "Sarò sostenitore per rendere stabile l'ecobonus anche per i prossimi anni". Proprio la durata dell'incentivo, infatti, ha aperto le porte alle polemiche. A maggio all'interno del governo Renzi si è discusso della possibilità di renderli stabili fino al 2020 ma a quanto pare il bonus sarà previsto solo per il prossimo anno.

La legge di Stabilità 2015

"La proroga di un solo anno dell'ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e la sua probabile riduzione della percentuale detraibile dal 65% al 50% mostrano chiaramente ancora una volta che la priorita' politica di questo Governo non e' la ripresa economica ma la tutela di interessi particolari", ha dichiarato all'agenzia Dire Gianni Girotto (M5S), componente della X commissione Industria del Senato.

Gli interventi che rientrano nell'ecobonus: la riqualificazione energetica di edifici esistenti; l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università; la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione; la realizzazione di tetti verdi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Edilizia a risparmio energetico: ecobonus confermato anche nel 2015
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...