Lunedì, 14 Giugno 2021
energia

Ue punta sull'efficienza, ecco il pacchetto 'estivo' per un nuovo sistema energetico

Le proposte hanno l'obiettivo di fare del Vecchio Continente il leader mondiale nel settore delle rinnovabili. Ancora in campo l'aggiornamento dell'etichettatura

L'efficienza energetica al primo posto nel pacchetto di misure presentate dell'Unione europea per cambiare l'attuale sistema energetico, una delle priorità politiche della Commissione Juncker presentate nel febbraio 2015. L'obiettivo è ridurre almeno del 40% le emissioni entro il 2030.

Per raggiungere lo scopo l'Ue vuole conferire ai consumatori un nuovo ruolo nel mercato dell'energia, da qui anche la proposta di aggiornare l'etichettatura dell'efficienza energetica per renderla più chiara e permettere così ai consumatori di essere più consapevoli. Rivedere il sistema europeo di scambio di quote di emissione l'altro passaggio fondamentale.

"Nel quadro della strategia dell'Unione dell'energia - ha dichiarato il vicepresidente della Commissione e responsabile per l'Unione dell'energia, Maroš ŠEfcovic - ci siamo adoperati per rafforzare il ruolo dei consumatori europei, creando un mercato unico dell'energia ben funzionante, mettendo al primo posto l'efficienza energetica e primeggiando in materia di energie rinnovabili". 

"I fatti esprimono più delle parole. Oggi - ha affermato il commissario responsabile per l'Azione per il clima e l'energia Miguel Arias Cañete - stiamo compiendo un passo decisivo per dare una veste normativa all'obiettivo dell'Ue di ridurre almeno del 40% le emissioni entro il 2030. Ai nostri partner internazionali, in vista della Conferenza sul clima di Parigi vorrei dire che l'Unione europea sta tenendo fede ai suoi impegni internazionali, mentre il mio messaggio per gli investitori, le imprese e l'industria è: investite nell'energia pulita, una risorsa destinata a durare nel tempo e in costante crescita".

Una politica lungimirante in materia di cambiamenti climatici che punta tutto sull'energie pulite per far sì che l'Europa diventi leader mondiale nel settore delle rinnovabili perchè, oltre ai vantaggi ambientali, non bisogna dimenticare che le azioni ambiziose per il clima creano opportunità commerciali: un pacchetto di proposte che "lancia un segnale forte alla comunità internazionale in vista del vertice sul clima di Parigi, presentata in un momento cruciale, in cui anche altri attori importanti come il G7 e la Cina si sono mostrati risoluti". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ue punta sull'efficienza, ecco il pacchetto 'estivo' per un nuovo sistema energetico

Today è in caricamento