Venerdì, 30 Luglio 2021
Green / Svezia

Non si arresta la svolta green della Svezia, sarà 'carbon neutral' entro il 2045: il piano

Il Paese scandinavo punta a dire addio al carbone entro il 2050. Nell'attesa, già 5 anni prima, le emissioni di gas serra saranno tagliate dell'85 per cento e il restante 15% sarà compensato da investimenti in progetti sul clima

La Svezia ha già annunciato da tempo di star lavorando per dire addio al carbone entro il 2050. Ora però ci sono le prime prove di questa possibile svolta. Una commissione parlamentare ha presentato un piano che prevede l'ambizioso obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra nazionali del 85 per cento rispetto ai livelli del 1990 entro il 2045. Sempre entro la stessa data, il restante 15 per cento delle emissioni potrebbe essere compensato investendo in progetti internazionali sul clima diventando così carbon neutral. 

I primi step ci sono già: entro il 2030 il Paese scandinavo farà funzionare con carburanti ecologici tutta la sua flotta di veicoli.

Il vice Primo Ministro della Svezia, Asa Romson del partito dei Verdi, ha detto: "Noi in realtà abbiamo tutta la tecnologia di cui abbiamo bisogno per essere al 100 per cento liberi dai combustibili fossili ... Quello che non abbiamo è un mercato, un'economia carbon free".

La Svezia ha già impegnato oltre 4,2 miliardi di corone svedesi per progetti climatici quest'anno e nei prossimi anni l'investimento andrà verso lo sviluppo di tecnologie pulite. La Svezia non è l'unico Paese già al lavoro per diventare carbon neutral, il Costa Rica lo è dal 2015 e il Bhutan, la Norvegia e le Maldive si stanno già impegnando per diventarlo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si arresta la svolta green della Svezia, sarà 'carbon neutral' entro il 2045: il piano

Today è in caricamento