Martedì, 2 Marzo 2021
Green

Lotta al surriscaldamento, svolta della Cina sulle emissioni: chi inquina paga

Ad annunciarlo il presidente Xi Jinping durante il vertice che si è tenuto alla Casa Bianca giovedì

Barack Obama con Xi Jinping _ Infophoto

Adesso si fa sul serio; almeno così sembrerebbe. Secondo quanto riportato dal New York Times, dal 2017 la lotta contro l'inquinamento e i cambiamenti climatici farà un bel passo in avanti verso la difesa del pianeta Terra. Il presidente cinese  Xi Jinping si sarebbe impegnato, infatti, a ridurre le emissioni di gas serra introducendo un tetto per le aziende e un prezzo per comprare o vendere le emissioni.

L'annuncio sarebbe stato dato dal Presidente stesso a Barack Obama nel corso di un incontro che si è svolto presso la Casa Bianca giovedì. La notizia fa ben sperare sulla possibilità di raggiungere un accordo globale durante la conferenza sul clima di Parigi, in programma a dicembre. Cina e Stati Uniti sono i due Paesi con le più forti economie del mondo ed è dovuta proprio alle loro industrie la fetta più grande dell'inquinamento. Il loro impegno potrebbe fare pressione sugli altri Paesi e accellerare così il processo di cambiamento. Barack Obama, già durante l'estate scorsa, ha annunciato il suo ambizioso piano per l'ambiente che taglia le emissioni del 32% rispetto al 2005 entro il 2030. Anche Papa Francesco, in visita negli Usa, ieri ha fatto le sue congratulazioni al presidente americano per gli impegni presi.

La lotta al riscaldamento globale è ufficialmente iniziata? Sempre il New York Times anticipa che il programma di Xi Jinping sarebbe così ambizioso da essere impossibile da mettere in atto. Vedremo. L'impegno di Washington e Pechino, anche se soltanto verbale, è comunque un messaggio così forte da poter essere definito, in ogni caso, una svolta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al surriscaldamento, svolta della Cina sulle emissioni: chi inquina paga

Today è in caricamento