rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
life Trento

In Trentino la prima casa e il primo asilo italiani a impatto zero 

Ad Arco sorgerà, entro il 2017, la prima abitazione certificata Living Building Challenge. A Martignano, l'asilo "green", autosufficiente e con il tetto d'erba, è già pronto ad accogliere a settembre 45 bambini

Una casa a impatto zero in costruzione ad Arco e un asilo autosufficiente dal punto di vista energetico già pronto e appena inaugurato a Martignano. Così il Trentino si accinge a diventare un esempio in Italia nel campo dell'architettutura sostenibile. 

LA CASA. E' in grado di fornire addirittura un contributo positivo in termini energetici all'ambiente esterno. E' la prima abitazione italiana "super-sostenibile" certificata Living Building Challenge e si chiama “Casa Sn". All'interno dell'abitazione, completamente autonoma, tutto ciò che viene consumato è prodotto, trattato, gestito sul posto e il residuo impatto sull’ambiente, ridotto al minimo, viene abbattuto secondo vari sistemi di compensazione.

Il cantiere è in corso e  la fine dei lavori è prevista nel corso del 2017. La Co2 emessa nella fase di costruzione viene compensata tramite un fondo che promuove progetti di energie rinnovabili per organizzazioni sociali meritevoli. Una volta terminati i lavori, ci vorranno 12 mesi per ottenere il sigillo di qualità. A differenza delle altre certificazione, il Living Building Challenge prevede infatti una fase finale di mappatura dei consumi durante il primo anno di utilizzo reale dell'immobile.

"Innanzitutto un living building è completamente autonomo nell'uso di risorse. Energia, acqua, rifiuti: tutto ciò che viene consumato viene prodotto, trattato, gestito sul posto. Il residuo impatto sull'ambiente, ridotto al minimo, viene abbattuto secondo vari sistemi di compensazione", spiegano Carlo Battisti e Paola Moschini, titolari di Macro Design Studio, impresa nata dentro Progetto Manifattura che ha realizzato l'idea in collaborazione con l'architetto Andrea Rigo.

L'ASILO. Tra qualche giorno accoglierà  45 bambini, all'insegna dell'ecosostenibilità. La struttura ad "emissioni zero", grazie alle soluzioni progettuali ed impiantistiche che la rendono completamente autosufficiente dal punto di vista energetico: non c'è nemmeno l'allacciamento alla rete del gas metano.

Lo sfruttamento dell'energia solare e geotermica, la dispersione di calore minima ed infine la parte più visibile dell'opera, ovvero il tetto seminato a prato, rendono il nuovo asilo una struttura all'avanguardia che ha conquistato la certificazione Arca "platino",  livello massimo. Il progetto e la direzione lavori sono stati curati in proprio dal servizio di Edilizia pubblica del Comune. Il costo complessivo dell'opera ammonta a 2 milioni 850mila euro. 

L'asilo di Martignano:

asilo_green-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Trentino la prima casa e il primo asilo italiani a impatto zero 

Today è in caricamento