Giovedì, 24 Giugno 2021
life Trento

Ad Expo 2015 presentato Veve, l'orto verticale domestico

L'idea è nata all'Impact Hub di Rovereto ed è stata recentemente presentata all'Expo di Milano. Ecco di cosa si tratta

L'idea è un po' quella dei grattacieli, ma anzichè essere applicata a strutture di acciaio, vetro e cemento, ad alta concentrazione di esseri umani è stata convertita al verde. Perchè non usare lo spazio inverticale, quando se ne ha poco a disposizione in orizzontale, per coltivare insalata, erbe e ortaggi? Nasce così Veve, l'acronimo sta per vertical veggies, alla lettera verdure verticali. Un piccolo "totem" in plastica da tenere in casa, per coltivare il proprio orticello direttamente in cucina.

Veve è stato concepito nell'Impact hub del Progetto Manifattura di Rovereto, la struttura messa a disposizione di start up innovative da Trentino Sviluppo, ed è stato presentato all'Expo di Milano in questi giorni. Niente di più azzeccato: l'invenzione permette infatti un consumo di suolo ridotto al minimo, per produrre cibo...a centimetri zero. Basta un po' di spazio, un po' di acqua ed un po' di pazienza per veder crescere in casa vegetali di poco ingombro, e naturalmente anche fiori. (da Trento Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Expo 2015 presentato Veve, l'orto verticale domestico

Today è in caricamento