Giovedì, 17 Giugno 2021
LIFE / Cina

L'inquinamento uccide: in Cina 1,6 milioni di morti l'anno

Sono 4mila le vittime ogni giorno. A dirlo una ricerca della University of California - Berkeley. La causa principale è l'uso del carbone come fonte di energia

Ogni anno in Cina muoiono 1,6 milioni di persone a causa dell'inquinamento atmosferico, 4mila al giorno, circa un sesto di tutte le morti premature del Paese. A rivelarlo, come riporta il Washington Post, è uno studio della University of California - Berkeley pubblicato sulla rivista Plos One. I due ricercatori, Richard Muller e Robert Rhode, appartenenti a Berkeley Earth - non profit che studia i dati sul cambiamento climatico - hanno analizzato le zone maggiormente inquinante dell'est del Paese dove vive il 97% della popolazione.

Mappando queste zone, i due scienziati si sono resi conto che la maggior parte dell'inquinamento che uccide la popolazione cinese - soprattutto le polveri sottili - è causato dai combustibili fossili: principalmente carbone. Ciò che appare però una novità è il fatto che questo venga prodotto da fabbriche che si trovano al di fuori delle aree mappate, in particolare da fabbriche che si trovano nel sud-ovest del Paese o fuori dai confini nazionali.

Muller e Rhode hanno analizzato che il 92% della popolazione del Paese ha respirato almeno 120 ore di aria considerata "non sana" secondo gli standard del Environmental Protection Agency statunitense (Agenzia federale per la protezione dell'ambiente). Sempre secondo i ricercatori oltre un terzo dei cittadini respira quest'aria malsana quotidianamente e a tempo pieno mentre circa il 40% degli abitanti del paese vive con livelli medi di inquinanti superiori ai limiti occidentali. (Da Askanews)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inquinamento uccide: in Cina 1,6 milioni di morti l'anno

Today è in caricamento