Mercoledì, 16 Giugno 2021
Ambiente

In marcia per il clima, partito il pellegrinaggio da Roma a Parigi

Organizzata in Italia da Focsiv, l'iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare sul tema ambientale in vista della Conferenza sul clima di Parigi

E' partita mercoledì mattina da San Pietro la marcia per il clima, organizzata in Italia da Focsiv, Federazione di organismi di volontariato internazionale di ispirazione cristiana operanti in Italia e nel mondo, con la collaborazione anche della Coalizione italiana Parigi 2015.

Il gruppo di pellegrini raggiungerà Parigi da Roma il due novembre. L'obiettivo è accendere i riflettori sull'ambiente in vista della Conferenza di dicembre. In piazza, tra gli altri, Wwf, Legambiente, Mare Vivo e Greenpeace. Il viaggio ha avuto inizio dopo la benedizione di Papa Francesco.

Il pellegrinaggio.  Ideato da The People’s Pilgrimage e OurVoices, movimento di persone appartenenti alle diverse comunità religiose e della società civile guidato da Yeb Sano, ex – negoziatore sui cambiamenti climatici della Repubblica delle Filippine, vuole richiamare l’attenzione sui drammatici effetti ambientali e sociali del cambiamento climatico. "I disastri naturali sono eventi che nessuno mai desidera che accadano, ma non sono mai solo degli incidenti”, ha dichiarato Yeb Sano, promotore di The People’s Pilgrimage e ambasciatore spirituale di OurVoices. "Il modo in cui si abbattono sulle popolazioni e il tipo di risposta che queste riescono a dare dipende dal loro stato di vulnerabilità.  Le comunità che sono più frequentemente colpite dagli effetti dei cambiamenti climatici sono quelle che già combattono una povertà paralizzante, la mancanza di accesso alla terra e alle risorse economiche, la discriminazione e che hanno alle spalle un’eredità pesante di colonialismo e malgoverno e subiscono le logiche del mercato dell’economia globale. Fintanto che queste comunità nella periferia del mondo sono considerate un danno collaterale della crescita illimitata queste rimarranno sempre più vulnerabili. Per queste persone, per il futuro della Terra e della Famiglia Umana bisogna mettersi in cammino con loro e per tutti. Ogni passoconta". "A quasi due mesi dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, COP21 di Parigi, durante la quale tutti i capi di Stato e di Governo, a venti anni dagli accordi di Kyoto, saranno chiamati a sottoscrivere un accordo costruttivo, vincolante e universale sulla questione dei cambiamenti climatici e del riscaldamento del Pianeta, e come ringraziamento per l’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’”, il pellegrinaggio  vuole essere il veicolo, a partire dai territori, dalle realtà sociali e dalle comunità, per esprimere un messaggio pacifico di preoccupazione verso gli effetti dei cambiamenti climatici sul futuro delle popolazioni più povere e vulnerabili, dell’umanità e del Pianeta", spiegano gli organizzatori italiani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In marcia per il clima, partito il pellegrinaggio da Roma a Parigi

Today è in caricamento