Mercoledì, 16 Giugno 2021
life

Moda ecosostenibile: Orange Fiber, nasce l'abbigliamento agli agrumi

Orange Fiber produce capi d'abbigliamento ottenuti attraverso l'impiego degli scarti delle arance e grazie all'aiuto delle nanotecnologie

Orange Fiber nasce dall'idea geniale di due siciliane: Adriana Santanocito ed Enrica Arena, entrambe di Catania.
Queste due donne nel corso del 2014 hanno potuto usufruire di un finanziamento da parte della Provincia autonoma di Trento e dal Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso il bando 'Seed Money, che le ha portate a vivere a Rovereto, in Trentino.

L'obiettivo della loro start-up è quello di produrre capi di abbigliamento vitaminici e tonificanti per la pelle, utilizzando gli scarti delle arance. E grazie alle nanotecnologie possono fissare ai tessuti oli essenziali di agrumi, affinché il vestito rilasci vitamine su chi lo indossa e ne favorisca il benessere.

Nel 2013 Orange Fiber è tra le finaliste del round mondiale della Creative Business Cup Competition e tra le 14 idee italiane innovative selezionate per essere proposte a Wall Street durante Usa Camp organizzato da Italia Camp. Si guadagna il premio ‘Il Talento delle Idee’ nell’ambito del premio Gaetano Marzotto, la Menzione Speciale Working Capital-Telecom Italia nell’acceleratore di Catania. È poi tra le cinque idee sostenibili protagoniste ad Alimenta2Talent per Parco Tecnologico Padano, fra le dieci di Changemakers for Expo 2015, vince il Biotechnology Award del Parco Tecnologico Padano e partecipa al MedKed Grow in Style della Provincia di Milano.

Orange Fiber interpreta la volontà e il desiderio di trasformare uno scarto della terra non solo in un prodotto innovativo, ma in una fonte di lavoro e di rilancio del Made in Italy.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moda ecosostenibile: Orange Fiber, nasce l'abbigliamento agli agrumi

Today è in caricamento