Lunedì, 14 Giugno 2021
RIQUALIFICAZIONE URBANA / Brasile

Tra le favelas ora cresce un giardino: gli arredi sono fatti con i rifiuti

L'idea è di un abitante, Mauro Quintanilha, che ha eliminato 16 tonnellate di rifiuti e trasformato l'area in un polmone verde

In mezzo ad una delle favelas più grandi di Rio, ora c'è un'area verde. La zona da anni abbandonata al degrado era diventata una discarica a cielo aperto. L'idea di ripulirla dai rifiuti è di Mauro Quintanilha, un abitante della baraccopoli che ha eliminato 16 tonnellate di spazzatura e riqualificato la collina. Tra le centinaia di case stipate ora sorge il parco Sitie con piante, uccelli e scimmie, un vero e proprio esempio di rinnovamento urbano.

"All'inizio è stato molto difficile perchè ho dovuto rimuovere tutti i rifiuti - dice ad Askanews - ma la gente continuava a buttarli qua. Poi ho cominciato a costruire un vero e proprio orto, con frutta e verdure: papaya, zucche, cavoli e le davo alla gente che veniva qua dicendogli di non gettare i rifiuti. Così hanno smesso di portare immondizia in questa zona, siamo diventati amici, e ora mi aiutano come volontari". L'esperimento sta funzionando: l'orto ha già prodotto circa 700 chili di vegetali, piante aromatiche e frutta.

Guarda il video

Dal riciclo dei rifiuti sono nati gli arredi: i vecchi pneumatici sono diventati scalini, i cerchioni sono stati trasformati in ringhiere e le tazze dei servizi igienici sono ora grandi vasi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra le favelas ora cresce un giardino: gli arredi sono fatti con i rifiuti

Today è in caricamento