Martedì, 3 Agosto 2021
life

No alle cicche in spiaggia, Federica Pellegrini testimonial per Marevivo

L'1 e 2 agosto 120mila posaceneri saranno disbribuiti in più di 450 spiagge italiane da Marevivo, promotore dell'iniziativa che vuole sensibilizzare i cittadini a non abbandonare i mozziconi di sigarette

Federica Pellegrini per Marevivo

L’1 e il 2 agosto, torna per il settimo anno, l’iniziativa promossa da Marevivo per proteggere il mare dall’abbandono dei mozziconi: 120mila posaceneri saranno distribuiti su oltre 450 spiagge italiane, comprese le Aree marine protette. Testimonial di questa settima edizione la campionessa olimpica di nuoto Federica Pellegrini, oro olimpico a Pechino 2008 e prima nuotatrice italiana a vincere la medaglia dal metallo più prezioso ai Giochi.

“Basta un semplice gesto, ovvero spegnere la sigaretta e riporre il mozzicone nel posacenere tascabile, per risparmiare al mare anni di inquinamento e proteggere anche delfini, tartarughe e tutte le creature degli oceani – ha dichiarato Federica Pellegrini, spiegando la sua adesione alla campagna – Per questo condivido il messaggio lanciato con questa iniziativa che dimostra, concretamente, come ogni piccolo sforzo, fatto ogni giorno, possa portare a grandi risultati. Impegniamoci insieme per fare del 2015 un’estate da primato!”

“Come Ministero e Governo stiamo mettendo in campo misure per punire l’abbandono di mozziconi di sigaretta. Ma la repressione da sola non basta. Ecco perché iniziative che sensibilizzino i cittadini, i turisti e tutti coloro che vivono il mare possono rivelarsi un valido strumento di contrasto", ha dichiarato Silvia Velo, sottosegretario di Stato del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Le conseguenze dell'abbandono. Il tempo necessario per smaltire un mozzicone di sigaretta va da 1 a 5 anni. Considerando un consumo medio di 12 sigarette al giorno per fumatore (dati dell’Istituto Superiore di Sanità) è ragionevole affermare che per effetto delle sette edizioni, la distribuzione di oltre 600mila posacenere ha consentito di evitare che quasi 20 milioni di cicche finissero nel mare e nelle spiagge. Un contributo non di poco conto per la tutela dell’ambiente marino, grazie all’informazione e sensibilizzazione di migliaia di bagnanti. Numeri che spiegano l’importanza della campagna “Ma il Mare non vale una cicca?” e i risultati potenziali dell’iniziativa. Ogni posacenere può contenere fino a un massimo di sei mozziconi, e ipotizzando che venga riempito e svuotato due volte al giorno, si può calcolare che verranno risparmiati al mare 1.440mila mozziconi al giorno (120mila posacenere x 12 mozziconi), 2,8 milioni considerando soltanto i due giorni della campagna.

"Insieme a costume e crema solare - consiglia Marevivo - per affrontare l’estate che ormai entra nel vivo, non possiamo fare a meno di tenere sotto l’ombrellone anche un posacenere, dove riporre i mozziconi senza abbandonarli sulla spiaggia. Evitando, quindi, che finiscano in mare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle cicche in spiaggia, Federica Pellegrini testimonial per Marevivo

Today è in caricamento