Sabato, 18 Settembre 2021
life

Usa e Cina ratificano l'accordo sul clima, Galletti e Gentiloni: "L'Italia lo farà presto"

La legge di ratifica, annunciano i ministri dell'Ambiente e degli Esteri, entro settembre sarà trasmessa alle Camere. Greenpeace: Italia segua l'esempio americano e cinese

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti

Anche l'Italia ratificherà presto l'accordo sul clima di Parigi. Lo annunciano il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti in una nota congiunta: "l'Italia è a lavoro per definire la sua legge di ratifica, con l'obiettivo di trasmetterla entro settembre alle Camere e di poter completare l'iter parlamentare nel più breve tempo possibile”.

L'accordo è stato già ratificato da Stati Uniti e Cina. Il presidente Barack Obama e il suo omologo cinese Xi Jinping, alla guida dei due paesi che più inquinano al mondo, hanno consegnato al segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon i documenti per la ratifica del trattato che mira a contenere il riscaldamento climatico durante il G20 a Hangzhou.

“La ratifica dell'accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi da parte di Stati Uniti e Cina segna un passaggio storico nell'azione di contrasto ai cambiamenti climatici e verso la trasformazione in senso sostenibile del modello economico globale", commentano i ministri italiani. 

Siddisfatte anche le associazioni ambientaliste. "Si tratta di un segnale molto forte per tutto il Pianeta. Gli impegni presi nel dicembre 2015 a Parigi si stanno trasformando da semplici accordi ad azioni concrete, e l’entrata in vigore del trattato è ora molto più vicina. L’annuncio odierno non deve però essere visto come un punto di arrivo, deve infatti rappresentare un punto di partenza per i prossimi negoziati mondiali sul clima", ha commentato Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia.

L’accordo di Parigi entrerà in vigore solo dopo la ratifica ufficiale dello stesso da parte dei Paesi che contribuiscono per almeno il 55 per cento alle emissioni globali. Greenpeace si attende ora che Italia segua l'esempio americano e cinese. E l'Italia sembra proprio in procinto di farlo. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa e Cina ratificano l'accordo sul clima, Galletti e Gentiloni: "L'Italia lo farà presto"

Today è in caricamento