Venerdì, 17 Settembre 2021
life

Digital Venice Week, Renzi: "Basta piangersi addosso, cambiamo interfaccia"

L'evento segna l'inizio della presidenza italiana del Consiglio Europeo. Presente anche Kroes, commissario Ue per l'agenda digitale

Matteo Renzi al Digital Venice Week

Il premier Renzi oggi è a Venezia per il Digital Venice Week, l'evento che apre il semestre di presidenza italiana del Consiglio europeo. Presente anche Neelie Kroes, commissario Ue per l'agenda digitale. Ed è proprio l'agenda digitale il tema su cui esperti del settore ed rappresentanti delle istituzioni si confronteranno. C'è gran attesa per il discorso che Matteo Renzi farà. Il presidente del Consiglio è molto social ed ha sempre sottolineato l'importanza di internet; le aspettative sono quindi alte.  

Renzi a Venezia: il video

In occasione dell'incontro di oggi potrebbe inoltre avvenire la nomina del direttore per l'Agenzia digitale, colui che poi concretamente dovrebbe mettere in atto le politiche digitali. Prevista sempre per la giornata di oggi la firma della Carta di Venezia, un memorandum sui punti chiave per le strategie sulle politiche digitali in Europa.

La diretta Twitter del discorso di Renzi:

Ore 12.45. Prima di salutare e andare a pranzo il premier ha chiuso l'intervento rivolgendosi ai cronisti in italiano: "Basta piangersi addosso. L'Italia ha una grande occasione quella di fare l'Italia nei 100 giorni che vengono. Dobbiamo cambiare faccia e interfaccia. Faremo le riforme. La prima è creare lavoro per i nostri ragazzi. L'innovazione non è per addetti ai lavori. E' il settore che crea più posti di lavoro. Le cose in Italia accadono e questo evento ne è la dimostrazione", ha detto. "Ogni singolo euro investito in infrastrutture digitali va escluso" dal Patto di stabilità Ue, ha aggiunto il premier Matteo Renzi al Digital Venice.

DirettaTwitterRenzi-2

La giornata di apertura. Ieri, la prima giornata ha visto come protagonisti i giovani di Restart Europe: 161 innovatori provenienti da 24 paesi dell’Unione europea hanno formulato 10 proposte da consegnare a Matteo Renzi. L'obiettivo è far diventare l'Europa digitale. Le loro richieste riportate: chiedono un’identità digitale europea per tutti i cittadini degli stati membri e uguali diritti e servizi, di premiare le pubbliche amministrazioni virtuose e di semplificare e unificare la burocrazia e rendere così più agevole la gestione delle pratiche per le aziende. Stesso discorso per l'accesso ai finanziamenti che dovrebbero essere più accessibili. Infine vorrebbero un fondo pensione unico europeo per i lavoratori digitali e quindi uno stesso sistema contributivo per facilitare la mobilità internazionale e l'introduzione di piattaforme attraverso le quali cittadini e rappresentanti delle istituzioni possano dialogare al fine di alzare il livello di partecipazione dei cittadini e sottoporre i politici al loro giudizio.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Digital Venice Week, Renzi: "Basta piangersi addosso, cambiamo interfaccia"

Today è in caricamento