Sabato, 8 Maggio 2021

Rifiuti elettronici, cambiano le regole per lo smaltimento: negozi obbligati a ritirarli gratis

Dal 22 luglio i grandi punti vendita saranno obbligati, per legge, a ritirare gratuitamente i cellulari e i piccoli elettrodomestici; entra il vigore il decreto "uno contro zero"

Avete cellulari, tablet o altri piccoli rifiuti elettronici da smaltire e non sapete dove portarli? Dal 22 luglio basterà consegnarli a un negozio di elettrodomestici. Da qual giorno, infatti, entrerà in vigore il decreto "uno contro zero" e non sarà più quindi necessario recarsi presso l'isola ecologica più vicina per disfarsi di questi rifiuti. Il decreto, del ministero dell'Ambiente, obbliga i punti vendita a ritirare i vecchi apparecchi gratuitamente in cambio di nulla; da qui il nome "uno contro zero".

Tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche inferiori a 25 cm, potranno essere portate gratuitamente presso i distributori con superficie superiore ai 400 metri quadri, che hanno l'obbligo di raccoglierle senza che il cittadino debba acquistare altri prodotti analoghi. Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti spiega: "Con questo decreto vogliamo evitare che quelle piccole e grandi tecnologie che fanno parte della vita quotidiana dei cittadini diventino nel loro fine vita un rifiuto e quindi un costo per tutti. Devono invece essere, come insegnano i positivi dati nella raccolta dei Raee in Italia, una risorsa della filiera dell'economia circolare, cui l'Italia è avviata con grande determinazione e da oggi con un utilissimo strumento in più".

Nel caso dei distributori più piccoli, sotto i 400 metri quadri, il ritiro può avvenire in maniera facoltativa. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti elettronici, cambiano le regole per lo smaltimento: negozi obbligati a ritirarli gratis

Today è in caricamento