Domenica, 17 Ottobre 2021
life

#Climate2014: il vertice su Twitter

Presso le Nazioni Unite, a New York, è in corso un summit sul clima per decidere quali politiche mettere in campo, a livello mondiale, per l'ambiente. Sarà presente anche il premier Matteo Renzi

Oggi è una di quelle giornate da segnare in rosso sul calendario: a New York, presso la sede delle Nazioni Unite, si sta scrivendo il futuro del pianeta. E' in corso un summit, voluto dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, al quale parteciperanno oltre 120 capi di Stato. Ci sarà anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi. L'argomento al centro del vertice: il clima. Quali politiche si intendono mettere in campo per costruire un nuovo accordo internazionale dopo la fine del protocollo di Kyoto? Questa la domanda alla quale la tavola rotonda dovrebbe fornire delle risposte in vista del vertice di Parigi del 2015. Le oltre 600mila persone che hanno partecipato alla marcia mondiale per il clima domenica scorsa, e non solo loro, attendono una risposta.

A chiedere risposte concrete ai potenti, nel corso del suo intervento al summit l'attore Leonardo di Caprio, nominato ambasciatore dal segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon: "Il riscaldamento globale non è una fiction. Ora tocca a voi", ha detto.

D'accordo il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti: "Bisogna intervenire, spendere, mettere i meno ricchi in condizione di svilupparsi: anche in campo internazionale - ha spiegato Galletti - dalla politica dei vincoli si sta passando a quella degli incentivi per l'economia verde. L'Italia sarà in prima fila, come ribadito oggi dal presidente Renzi, per rafforzare questa linea in vista di Lima e dell'intesa globale da raggiungere a
Parigi nel 2015". "Di particolare rilievo - ha aggiunto il Ministro - è la scelta di puntare sulle rinnovabili nei paesi in via di sviluppo per non aggravare il
bilancio delle emissioni e assicurare crescita socio-economica al sud del mondo, dando allo stesso tempo impulso con le nuove tecnologie energetiche all'economia delle piccole isole. Questi temi, che l'Italia sostiene da anni nel contesto internazionale, sono diventati parte integrante e portante degli impegni annunciati in sede Onu". "Inoltre - ha concluso Galletti - la cooperazione pubblico-privata per l'acquisizione di risorse finanziarie per promuovere azioni di decarbonizzaizone e interventi di adattamento e mitigazione per il clima rappresenta un altro dei temi diventati oggi strategici, che da tempo vedono l'Italia in prima linea".

Segui il dibattito su Twitter:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#Climate2014: il vertice su Twitter

Today è in caricamento