rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Eco-invenzioni

“The Breath”, il tessuto che assorbe l’inquinamento è made in Italy

Grazie a delle nano particelle è in grado di catturare le molecole nocive. Il materiale è adatto sia ad ambienti privati che urbani e secondo il professor Veronesi potrebbe contribuire a ridurre anche i tumori

Polveri sottili, smog ed emissioni industriali adesso hanno un nemico in più. Si chiama “The Breath” ed è un tessuto in grado di assorbire l’inquinamento ma anche gli odori generati dalla cottura dei cibi, il gas che usiamo per cucinare, i detersivi, i residui chimici di saponi e profumi, la polvere e il fumo.

COME FUNZIONA. La struttura di The Breath è composta da tre diversi livelli che lavorano in sinergia per garantire un’azione di pulizia a 360°. L’aria passa attraverso le maglie del tessuto, dove il cuore della tecnologia, un’anima attivata da nano molecole, cattura e disgrega gli inquinanti impedendone il rilascio. L’aria così continua il proprio naturale movimento tornando in circolo più pulita e più respirabile.

DOVE SI PUO' USARE. The Breath può essere impiegato in ambienti chiusi, pubblici e privati, per ridurre gli inquinanti derivanti da riscaldamento, allergeni, prodotti chimici e polveri sottili ma va bene anche per gli esterni.

ECCO DA CHI E' STATO IDEATO. Anemotech, startup di Pavia ha collaborato con l’Università Politecnica delle Marche. L'invenzione è stata molto apprezzata dal professore Umberto Veronesi che durante la presentazione a Milano è intervenuto con un video messaggio ha dichiarato: "Dei milioni di italiani che oggi sviluppano un tumore, almeno il 70% potrebbe essere salvato grazie alla prevenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“The Breath”, il tessuto che assorbe l’inquinamento è made in Italy

Today è in caricamento