Milano avrà il suo distretto smart, in 5 anni sarà a energia zero

A diventare green sarà il quartiere di Porta Romana, scelto come zona pilota per il progetto europeo, che vede protagoniste anche Londra e Lisbona. Quasi 9 i milioni di euro stanziati

La zona di Porta Romana, a Milano, nell'arco di cinque anni diventerà un distretto "smart" a energia zero. L'intervento rientra nel progetto "Sharing Cities", che vede il capoluogo meneghino collaborare con Londra e Lisbona. Le tre città, consorziate, si sono aggiudicate il bando europeo "Soluzioni per città e comunità intelligenti che integrano i settori dell'energia, trasporti e Ict attraverso progetti piloti". Londra è capofila del progetto, Milano e Lisbona le consorziate, mentre Bordeaux, Burgas e Varsavia sono le città "follower", che replicheranno i modelli proposti dalle prime tre città.

Obiettivo, abbattere le emissioni di carbonio degli edifici e dei mezzi di trasporto per migliorare la qualità dell'aria. Previsti interventi su cinque edifici di proprietà mista e su due edifici pubblici in via San Bernardo (quartiere di Chiaravalle), per un totale di 25 mila metri quadri di unità residenziale. Saranno installati 300 lampioni intelligenti wifi dotati di sensori. In campo anche nuove modalità di sharing mobility: a disposizione degli abitanti, 60 veicoli elettrici di car sharing più due auto a disposizione del "car sharing condominiale", oltre a 150 bici elettriche (per 14 nuove stazioni), 76 punti di ricarica di colonnine elettriche (20 a ricarica rapida), 125 stalli di parcheggio intelligenti e 10 veicoli elettrici condivisi destinati al trasporto merci".

Il progetto riceverà un contributo europeo complessivo di 25 milioni di euro, di cui 8,6 milioni al parternariato locale della città di Milano. Di questi, poco più di due saranno introitati dal comune.

“Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo risultato assieme a Londra e Lisbona – ha commentato l’assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani  -. Per noi adesso comincia una grande sfida, che è al tempo stesso un’opportunità per la città. Gli interventi previsti si concentreranno nell’area tra Porta Romana e Vettabbia, già in fase di riqualificazione. Questa sarà la zona pilota su cui lavoreremo con una serie di azioni che in futuro potrebbero essere estese ad altri distretti della città. Collaboreremo con i nostri partner di progetto per rendere il distretto individuato sempre più smart e lo faremo coinvolgendo attivamente i cittadini”.

Tutte le informazioni su Milanotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Jacqueline, figlia di Heather Parisi: "Perché non chiedete dove sono le altre due figlie?"

  • Bonus tv e decoder, ora è ufficiale: chi deve cambiare il televisore

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

Torna su
Today è in caricamento