Sabato, 18 Settembre 2021
RICONOSCIMENTI

La Ciclovia Alpe Adria è la ciclabile dell’anno

Il prestigioso riconoscimento è arrivato alla "Fiera della vacanza attiva" di Amsterdam dove il percorso transfrontaliero è salito sul gradino più alto a pari merito con il Tour della Manica. Quasi 700mila i cicloturisti stimati lo scorso anno sul confine

Una settimana  fa vi avevamo descritto a che punto fosse il completamento della Ciclovia Alpe Adria Radweg (CAAR) che da Salisburgo porta il cicloturista fino a Grado. Un progetto transfrontaliero, affascinante, che dalle Alpi al Mar Adriatico accompagna l'appassionato delle due ruote attraverso un percorso arrivato quasi alla sua ultimazione (108 su 140 chilometri stimati), ricco di offerte culturali, naturali e storiche.

Una bellissima notizia ora arriva dai Paesi Bassi: la Ciclovia Alpe Adria è stata eletta "pista ciclabile dell’anno". Il riconoscimento arriva da una delle più importanti fiere della vacanza attiva di Amsterdam (in corso in questi giorni nella capitale olandese) che pone la pista regionale dedicata ai cicloturisti, tra le infrastrutture al top a livello europeo tanto da assegnarle la medaglia d’oro a pari merito con il Tour della Manica. “Una notizia che accogliamo con estrema soddisfazione – commenta il vicepresidente della Provincia di Udine, Franco Mattiussi – che ripaga degli investimenti fatti, conferma la validità del progetto e la strategicità del cicloturismo quale chiave per attrarre i visitatori e valorizzare il nostro territorio. La Provincia di Udine si è particolarmente impegnata per dare concretezza a questa infrastruttura, attraverso un generale progetto di riconversione della vecchia ferrovia da adibire a pista ciclabile sia per quel che riguarda la parte a nord che a sud. L’asta, una volta completati i tratti mancanti cui oggi sopperiscono strade a basso scorrimento, in particolare nella parte nord, permetterà ai turisti di attraversare la regione by bike da Tarvisio a Grado con continuità. Appena ci verranno concessi gli spazi finanziari, - aggiunge Mattiussi – provvederemo a realizzare il collegamento tra Tarvisio a Coccau sempre sul sedime della vecchia ferrovia, impiegando fondi propri per un totale di 450 mila euro. Investiremo anche 80 mila euro anche nella cartellonistica”.

La bontà del progetto viene rilevata anche dal numero dei passaggi registrati proprio a Tarvisio con 680 mila transiti da aprile a settembre 2014.
La ciclovia Alpe Adria è stata giudicata la migliore tra i 12 percorsi realizzati di recente in Europa. Questi percorsi sono stati giudicati sulla base di alcuni criteri tra cui la segnaletica, la qualità, l’originalità del tracciato. Per valorizzare al massimo il tracciato, la Provincia di Udine ha realizzato un roadbook in italiano e in tedesco con varie schede sull’itinerario arricchito con le varie possibilità di scoperta attigue alla pista, scaricabile anche dal sito istituzionale dell’Ente per guidare i turisti nella scoperta della nostra regione su due ruote. Dall’asse principale dell’Alpe Adria, inoltre, si snodano i 13 ulteriori nuovi percorsi per due ruote mappati dalla Provincia di Udine in collaborazione con la Fiab Fvg; nuove occasioni di conoscenza per gli amanti del turismo lento. (Da Udinetoday.it)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ciclovia Alpe Adria è la ciclabile dell’anno

Today è in caricamento