Mercoledì, 27 Gennaio 2021

Il viaggio per promuovere la mobilità sostenibile: in bicicletta attraverso le Perle delle Alpi

A compierlo il giornalista Paolo Pinzuti insieme alla moglie. L'obiettivo dimostrare che è possibile trascorrere una vacanza senza usare l'automobile

Paolo Pinzuti insieme alla moglie

Mondiali? No, grazie. C'è chi sceglie la mobilità sostenibile e decide, proprio in occasione della coppa del mondo 2014 di partire in bicicletta per dimostrare che è possibile pedalare, attraverso 10 Perle delle Alpi in 4 diversi paesi alpini per 18 giorni consecutivi coprendo una distanza di 1000 km, da Bad Reichenhall in Germania a Interlaken in Svizzera passando per l’Austria e l’Italia. Si tratta di Paolo Pinzuti, responsabile della testata web bikeitalia.it che ha deciso di tentare, insieme alla moglie, anch’essa giornalista, questa impresa significativa, non tanto dal punto di vista sportivo quanto per il messaggio che lancia: la mobilità dolce è la scelta vincente.

Il viaggio vuole dimostrare che è possibile trascorrere una vacanza in montagna a contatto con la natura fragile e incontaminata delle Alpi senza l’uso dell’automobile. La sua sarà una vera e propria vacanza all’insegna della salute e del benessere per raccontare la bellezza dei luoghi che attraverserà, le offerte e i pacchetti proposti da alberghi e strutture amiche della bicicletta e per ispirare altri appassionati come lui a intraprendere questo tipo di viaggio. Una parte integrante del viaggio di Paolo sarà l’uso dei mezzi pubblici che nelle tappe troppo lunghe o su strade poco adatte alla bici diventano una soluzione comoda e pratica per proseguire il percorso.

"Ho scoperto che esiste un network di 29 comuni dislocati lungo tutto l’arco alpino, dalla Francia alla Slovenia, che, nonostante si ritrovino letteralmente abbarbicati tra le montagne, hanno fatto della mobilità nuova la propria bandiera. Questi comuni sono le Perle delle Alpi (o Alpine Pearls) e a loro dedicherò i primi 20 giorni dei mondiali di calcio, pedalando da Bad Reichenhall in Germania fino a Interlaken in Svizzera, passando per la ciclovia dell’Alpe Adria e la via Augusta, attraversando le Dolomiti e i confini di 4 paesi, il tutto per un totale di mille km tondi tondi", ha dichiarato Paolo Pinzuti.

E voi lo sapevate?

bike-the-pearls-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viaggio per promuovere la mobilità sostenibile: in bicicletta attraverso le Perle delle Alpi

Today è in caricamento