Nazioni pronte all’e-learning: l’Italia si piazza al 22esimo posto, terzultima a livello europeo

Uno studio a livello globale esamina 30 Paesi Ocse in merito all'infrastruttura digitale essenziale per una transizione efficace verso l’e-learning. L'Italia bocciata per il dato relativo alla percentuale di accesso a internet da casa

Foto da archivio. Fonte Pixabay

"Preply", la piattaforma dedicata all’apprendimento digitale, ha reso pubblici i dati di uno studio che esamina l’esistenza di condizioni basilari per e-learning e l’educazione digitale in 30 Paesi a livello globale: anche se in Italia ci sono 218 percorsi formativi di didattica online, 1/20 rispetto al Regno Unito, ma quattro volte quelle della Grecia e quasi il doppio rispetto alla Francia, solo il 72.5% degli studenti italiani ha accesso a un computer a casa. 

Da ciò discende che l’Italia è terzultima a livello europeo rispetto alla spesa per singolo studente, destinando alla scuola il 24.3% del Pil pro capite.

Per l’indagine di "Preply" sono stati analizzati lo stato delle infrastrutture digitali, il numero dei percorsi formativi e la consistenza del mercato dell’e-learning. Ne è risultata una classifica di quelle nazioni che a livello globale offrono le migliori condizioni per lo sviluppo di piattaforme di e-learning efficaci.

Le potenzialità e le criticità emerse per l'Italia 

In Italia, durante il lockdown per il coronavirus, sono emerse le potenzialità e le criticità dell’e-learning. Da una parte l’apprendimento online è risultato accessibile, dall’altra la chiusura delle scuole ha portato alla luce molte debolezze insite nell’infrastruttura digitale del paese Italia. Questo studio paragona l’infrastruttura digitale italiana a quella di altre nazioni a livello globale, per identificare le aree in cui c’è maggior bisogno di intervenire. Sono stati analizzati i dati più significativi relativi allo stato dell'infrastruttura digitale nazionale, all’offerta di formazione digitale e al mercato dell'e-learning, per fornire una panoramica completa dei differenti fattori che influenzano l'accesso all'e-learning.

"Siamo convinti che l’e-learning abbia un grande potenziale per migliorare le opportunità educative a livello globale," ha detto Kirill Bigai, CEO di Preply. "La pandemia da Coronavirus ha fatto emergere come le opportunità di insegnamento a livello digitale siano ancora mal distribuite. Ma ci sono discrete opportunità per cominciare a investire nelle infrastrutture digitali necessarie per la conversione verso l’apprendimento online. Questo è lo scopo dello studio: scoprire in che misura gli studenti hanno accesso a quegli strumenti e quelle risorse digitali adeguate allo scopo.”

L’Italia si piazza al 22° posto nella classifica delle nazioni con le migliori condizioni per l’e-learning. Rispetto all’indice dell’accessibilità all’educazione online, l’Italia non brilla. Solo il 72.5% degli studenti ha accesso a un computer da casa. Però sono 218 i corsi di educazione a distanza, un dato che pone il Belpaese nella media europea, considerando che la Germania ne ha 220 e la Spagna 260. Nella media europea è anche il dato relativo alla retribuzione dei tutor, 17 euro l’ora, contro i 29.39 euro l’ora della Danimarca e gli 11 euro della Spagna. Ad abbassare drasticamente il ranking dell’Italia sono i dati relativi alla velocità di download a banda larga e mobile. La velocità di download a banda larga in Italia è in media di 60.0 Mbit/s, con Francia, Ungheria, Svezia e Spagna che doppiano l’Italia e fanno registrare i risultati migliori a livello europeo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potete trovare una panoramica completa di tutti i dati, la metodologia e le fonti, al seguente link https://preply.com/it/d/e-learning-index/

Ulteriori tendenze emerse dall'analisi dei dati Preply

  • Il Messico offre le peggiori condizioni in merito all’e-learning. Solo il 44,3% dei messicani ha infatti accesso ad un computer personale, e la lentezza della rete internet rende impossibile lo smart working.
  • Gli Stati Uniti sono la nazione con maggiori opportunità educative digitali. Offrono 9.303 programmi e corsi di laurea online che possono essere completamente frequentati senza presenza fisica.
  • Il Canada è il luogo dove si risparmia di più quando si parla di accesso a internet. Inoltre, il governo canadese investe il 31% del PIL pro capite nell’istruzione superiore.
  • I dati interni di Preply ci mostrano che la maggiore crescita si è registrata lo scorso anno in Portogallo.
  • Sorprendentemente, il Giappone si classifica male, al 26° posto. Pur trattandosi di uno dei paesi tecnologicamente più avanzati, con un ricco mercato dedicato alle offerte di e-learning, la lentezza della rete internet e le inadeguate opportunità di istruzione digitale stanno bloccando il potenziale del Giappone in ambito e-learning

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

  • Calciomercato, le ultime notizie su trattative, acquisti e cessioni: Lazio, colpo in difesa

  • Brogli, schede occultate al seggio elettorale: arrivano i carabinieri, il presidente si dimette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento