Su "Arte" arriva "Jurassic Web", la web serie dedicata alle origini di internet e dei social network

Attraverso sette brevi episodi in streaming sul canale culturale europeo, si ripercorre la nascita dei primissimi social network, che ben prima di Facebook o Instagram, puntavano a tessere connessioni in grado di varcare il confine nazionale attraverso la tecnologia dell'epoca, come telefoni o fax

"Jurassic Web" © Darjeeling

Esempi di comunità virtuali, sperimentazioni clandestine e cenni di rivoluzioni tecnologiche: l'alba dei social network comincia molto prima di ciò che si pensi, già tra gli anni '60 e '70, quando i primi appassionati di telecomunicazioni si adoperavano per dare vita ai primi rudimentali sistemi di connessione.  Alla storia delle reti sociali è dedicata "Jurassic Web", una web serie di documentari disponibile dal 14 settembre in streaming gratuito su Arte, il canale culturale europeo, disponibile anche italiano.

Attraverso sette brevi episodi, si ripercorre dunque la nascita dei primissimi social network, che ben prima di Facebook o Instagram, puntavano a tessere connessioni in grado di varcare il confine nazionale attraverso la tecnologia dell'epoca, come telefoni o fax.

"I social network hanno assunto un'importanza preponderante nelle nostre vite - commenta il regista di "Jurassic Web" Chris Eley - ma tendiamo a pensare che siano stati inventati da Mark Zuckerberg e dai suoi contemporanei, quando invece gli strumenti che usiamo ogni giorno esistevano già negli anni '70. Di fatto, i protagonisti dei 7 episodi sono tutti outsider, al di là delle loro differenze. Che siano hippy californiani o fan di "Star Trek", sono riusciti a piegare questi strumenti, spesso costosi e controllati da un'élite, a favore di usi più divertenti. E anche se infrangevano la legge, erano, prima di tutto, esploratori”.

Soggetti visionari, liberi e un po' nerd che per primi hanno intuito come si stava trasformando il modello globale di comunicazione: dai cosiddetti "phreaks" -  risultato dell'unione tra le parole phone ("telefono") e freak ("persona bizzarra") - che riuscivano a manomettere i telefoni e hackerare la rete telefonica americana con l'intenzione di connettersi con sconosciuti, agli antenati dei “blogger” e delle fanzine dedicate ai grandi fenomeni pop attraverso il ciclostile, strumento di predilezione della gioventù americana per aggirare la censura del governo, fino agli informatici dell'IBM  che trovano il tempo di creare nuovi programmi, tra cui quello per i primi motivi musicali elettronici; e ancora dagli esponenti del collettivo anarchico di San Francisco "Project One", che puntavano alla democratizzazione dell'informatica al Minitel, il servizio telematico di videotex nato in Francia nel 1981 precursore di internet e dei social network.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Coronavirus, 5 bambini positivi in 5 classi diverse: ora tutti in isolamento

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento