rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cultural innovation

"Heartbeat of the Earth": cinque artisti interpretano i dati climatici per Google Arts con opere digitali tra date, mappe e droni

In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, Google Arts & Culture e la Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, propongono una serie interattiva di opere d'arte prodotte da cinque artisti internazionali dedicate ai problemi climatici, dall'erosione dei ghiacciai all'innalzamento dei mari

Non grafici e tabelle, esaustivi ma difficili da decifrare per chi non è esperto, ma opere d'arte interattive: in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il 5 giugno, la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e il Google Arts e Culture Lab presentano "Heartbeat of the Earth", una serie di lavori sperimentali ispirati ai dati climatici a cura di cinque artisti internazionali: la francese Cristina Tarquini, lo svizzero Fabian Oefner, l'americana Laurie Frick, i finlandesi Pekka Niittyvirta e Timo Aho. 

Un rapporto delle Nazioni Unite e i dati di alcune istituzioni scientifiche, tra cui la National Oceanic and Atmospheric Administration e l'Organizzazione Meteorologica Mondiale, sono stati d'ispirazione per dare origine alle quattro opere.

Erosione e sbiancamento dei coralli, scomparsa di specie di pesci, scioglimento delle conchiglie, aumento incontrollato delle meduse e invasione di rifiuti nei nostri mari: sono questi gli effetti dell'acidificazione degli oceani, causato dalla assunzione di anidride carbonica di origine antropica dall'atmosfera, da cui la digital visual artist Cristina Tarquini trae spunto per il suo lavoro, un'immersione nella consapevolezza.

?

Non tutti sono coscienti dell’impatto che i singoli alimenti hanno sull’ambiente: si concentra su questo la data artist Laurie Frick utilizzando rappresentazioni grafiche dei dati, codificati per colore e dimensionati in base alla produzione di CO2.


Pekka Niittyvirta - Multidisciplinary visual artist - Timo Aho - Installation artist - si concentrano invece sull'innalzamento del livello del mare: attraverso una mappa e Google Street View è possibile confrontare l’attuale livello del mare e come sarà nei prossimi 300 anni secondo le previsioni scientifiche, assieme al numero di persone che saranno costrette a emigrare, in oltre 200 luoghi diversi tra il 2000 e il 2300. 

Coordinate digitali, drone equipaggiato con potenti luci LED e immagini a lunga esposizione permettono al fotografo sperimentale Fabian Oefner l’impressionante ritiro dei ghiacciai del Trift e del Rodano in Svizzera negli ultimi 140 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Heartbeat of the Earth": cinque artisti interpretano i dati climatici per Google Arts con opere digitali tra date, mappe e droni

Today è in caricamento