Sabato, 27 Febbraio 2021

Dall'amuchina al pane fatto in casa fino a Maradona: gli argomenti più cliccati dagli italiani nel 2020 su Google

Google pubblica il report "Un Anno di Ricerche 2020", dedicato ai topics più in voga di quest'anno rispetto allo scorso, naturalmente connotato dall'emergenza Coronavirus, che - inutile a dirsi - è in assoluto la parola più ricercata del 2020

Stravince l'amuchina tra le parole più digitate del 2020 e non sorprende affatto, data la pandemia (a sua volta la parola più cercata nella categoria "cosa significa?") in corso, così come tra le ricette più cliccate c'è quella della pizza (seguita da pane, cornetti e lievito madre) che surclassa preparazioni complicate e trionfa come leitmotif del sabato sera casalingo degli italiani. Anche in riferimento al nostro Paese, infatti, Google pubblica il report "Un Anno di Ricerche 2020", dedicato ai topics più in voga di quest'anno rispetto allo scorso, naturalmente connotato dall'emergenza Coronavirus, che - inutile a dirsi - è in assoluto la parola più ricercata del 2020.

Una finestra aperta anche sulle elezioni Usa con zoom su Donald Trump e Joe Biden, anche se tra i personaggi più cliccati risultano il pilota automobilistico Alex Zanardi, lo scorso giugno rimasto coinvolto in un gravissimo incidente stradale durante una gara di handbike, la giovane cooperante Silvia Romano, rapita in Kenya, tenuta prigioniera in Somalia per un anno e mezzo e poi rientrata a Milano lo scorso maggio e naturalmente il premier Giuseppe Conte

Nella categoria "addii" Diego Armando Maradona, scomparso lo scorso 25 novembre, balza in poco tempo al primo posto, seguito da Kobe Bryant, il campione di basket morto il 26 gennaio 2020 in un incidente in elicottero all'età di 41 anni, e ancora Gigi Proietti, Ezio Bosso, Ennio Morricone e Sean Connery, giusto a ricordare che l'anno in corso non si è risparmiato in termini di perdite imponenti.

Non sono mancate le consuete ricerche dedicate al calcio - tra il Campionato di serie A, Champions League, Europa League - al Festival di Sanremo e al Black Friday. Tra i perché più digitati spiccano Perché votare sì al referendum, perché votare no al referendum, perché l'Australia brucia e perché i Ricchi e poveri si sono separati.

Molteplici anche i dilemmi dedicati alla pandemia, da perché si chiama coronavirus a perché in Germania ci sono pochi morti e nella categoria "Cosa significa...?!" si piazzano Dpcm e Congiunti. Sul fronte "Fai-da-te", gli italiani chiedono a Google come realizzare in casa l'Amuchina, le mascherine e un pollaio personale.

I genitori alle prese con l'insegnamento a distanza hanno senz'altro portato in trend topics Classroom, il servizio gratuito sviluppato da Google per le scuole e le università e la piattaforma per la didattica digitale We School.

Interessanti le rilevazioni di Google su scala globale, che testimoniano come imparare a programmare sia stata l'attività più cercata dalle persone, le ricerche dedicate al Black Lives Matter si sianno quintuplicate rispetto all'anno precedente e che la parola insonnia non mai stata cercata così tante volte come nel 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'amuchina al pane fatto in casa fino a Maradona: gli argomenti più cliccati dagli italiani nel 2020 su Google

Today è in caricamento