Domenica, 13 Giugno 2021
Digital life

"Clubhouse", il social network della voce di cui tutti parlano: cos'è, come funziona e come ci si iscrive

"Clubhouse" è una piattaforma social tramite la quale è possibile ascoltare e partecipare a conversazioni su argomenti diversi: una sorta di aggregatore di podcast, in cui tutto si articola attraverso tracce sonore in streaming, che siano club del libro, dibattiti appassionati, tavole rotonde o spettacoli comici

A primo impatto, alcuni elementi sono immediatamente palesi: è un social tutt'altro che improvvisato da parte dei suoi fondatori, occorre molto tempo a disposizione per frequentarlo e, a sorpresa, porta l'utente ad allontanarsi dalla dittatura dell'immagine. Tutti parlano di "Clubhouse", ma non tutti possono testarlo: per accedervi, al momento, è necessario un iphone (finora è disponibile solo la versione per iOS, 13.0 o più aggiornato) e un invito da parte di un altro membro.

"Clubhouse" è una piattaforma social tramite la quale è possibile ascoltare e partecipare a conversazioni su argomenti diversi in determinate "room",  delle "stanze" virtuali. È insomma una sorta di aggregatore di podcast, in cui tutto si articola attraverso tracce sonore in streaming, che siano club del libro, dibattiti appassionati, tavole rotonde o spettacoli comici. L'utente/ascoltatore può trasformarsi in "oratore" alzando virtualmente la mano e attendere il "permesso" di parlare da un "moderatore". Questo aspetto in particolare punta alla sicurezza e al vaglio dei temi affrontati. Chiunque può aprire una "room" e affrontare un nuovo argomento.

L'ingresso, almeno per il momento, è solo su invito e richiede la registrazione con il proprio numero di cellulare. Se si conosce già qualcuno dei propri contatti all'interno dell'app, si può chiedere di sbloccare l'accesso. La gradualità degli accessi è motivata dai fondatori con l'esigenza di migliorare sempre più la piattaforma così che possa essere in grado di performare al meglio.

Sono passati pochi mesi da quando abbiamo ideato Clubhouse - raccontano i founders Paul Davison e Rohan Seth (che hanno precedentemente lavorato in Google e Pinterest), ripercorrendone la genesi - e abbiamo condiviso la versione beta iniziale con alcuni amici. All'epoca l'app era molto approssimativa e non sapevamo cosa aspettarci.

Clubhouse è un nuovo tipo di social network basato sulla voce. È un luogo in cui incontrarsi con amici e nuove persone in tutto il mondo, per raccontare storie, porre domande, discutere, imparare e avere conversazioni su migliaia di argomenti diversi. Senza la fotocamera accesa, non devi preoccuparti del contatto visivo, di cosa indossi o di dove ti trovi. Puoi parlare su Clubhouse mentre pieghi il bucato, allatti, vai al lavoro, lavori sul divano nel seminterrato o vai a correre

La piattaforma è stata lanciata ad aprile scorso, ma tutto è cambiato una decina di giorni fa, quando il fondo di investimento Andreessen Horowitz ha investito 100 milioni di dollari. Oggi conta circa 2 milioni di utenti attivi settimanali, almeno fino a quando Elon Musk non ha dato appuntamento sul social network ai suoi quasi 45 milioni di follower su Twitter, mandando in tilt la piattaforma a causa degli accessi. "Clubhouse" ha attualmente 9 dipendenti, ma alcune selezioni del personale sono in corso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Clubhouse", il social network della voce di cui tutti parlano: cos'è, come funziona e come ci si iscrive

Today è in caricamento