Domenica, 7 Marzo 2021

Clubhouse "ispira" Facebook, che promette chat audio e nuovi progetti legati alla comunicazione vocale

Mark Zuckerberg, apparso domenica scorsa su Clubhouse per parlare di realtà aumentata e virtuale, starebbe preparando un prodotto similare a quello proposto dal nuovo social network, incentrato, dunque, sulla comunicazione vocale

Odd Andersen/Agence France-Presse — Getty Images

La sua apparizione su Clubhouse, il nuovo social network della voce, era probabilmente un preludio: Mark Zuckerberg, secondo il New York Times, starebbe preparando un prodotto similare, incentrato, dunque, sulla comunicazione vocale. 

Facebook, del resto, come Instagram e Whatsapp sono in continua espansione in termini di nuove modalità e c'era da scommettere che le "stanze" sonore avrebbero suscitato immediato interesse: l'amministratore delegato di Facebook, apparso domenica scorsa su Clubhouse per parlare di realtà aumentata e virtuale, starebbe già supportando il progetto nelle sue prime fasi di sviluppo.

"Colleghiamo le persone attraverso le tecnologie audio e video da molti anni e siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per migliorare questa esperienza per le persone", ha detto Emilie Haskell, una portavoce di Facebook. Il New York Times riporta che un rappresentante di Clubhouse - fondata lo scorso anno dagli imprenditori Paul Davison e Rohan Seth, guadagnando di recente popolarità tra l'élite della Silicon Valley come app privata per iPhone solo su invito - ha rifiutato di commentare.

Se Instagram nel 2016 ha "assimilato" una delle caratteristiche principali della rivale Snapchat, proponendo le "Stories", che consenteno agli utenti di condividere video e foto istantanei, l'anno scorso, Instagram ha presentato "Reels", offrendo agli utenti la possibilità di condividere video con audio, effetti e strumenti creativi proprio come TikTok. Quando il servizio di teleconferenza Zoom è diventato popolare lo scorso anno, Facebook ha creato rapidamente Rooms, un servizio di chat video di gruppo. E quest'anno, Facebook ha lavorato a un prodotto concorrente di Substack, il servizio di newsletter.

La piattaforma Clubhouse è stata lanciata ad aprile scorso, ma tutto è cambiato una decina di giorni fa, quando il fondo di investimento Andreessen Horowitz ha investito 100 milioni di dollari. Oggi conta circa 2 milioni di utenti attivi settimanali, almeno fino a quando Elon Musk non ha dato appuntamento sul social network ai suoi quasi 45 milioni di follower su Twitter, mandando in tilt la piattaforma a causa degli accessi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clubhouse "ispira" Facebook, che promette chat audio e nuovi progetti legati alla comunicazione vocale

Today è in caricamento