Giovedì, 17 Giugno 2021
la ricerca

Meglio un algoritmo di un politico: il 59% degli italiani preferirebbe l'intelligenza artificiale al posto di un parlamentare

I ricercatori del Center for the Governance of Change dell'IE University in Spagna hanno chiesto a 2.769 persone di 11 Paesi in tutto il mondo come si sentirebbero nel ridurre il numero di parlamentari nazionali e offrire quei posti a un'intelligenza artificiale: il l 51% degli europei si è dichiarato favorevole

La maggior parte degli europei gradirebbe che alcuni membri del Parlamento fossero sostituiti da algoritmi. I ricercatori del Center for the Governance of Change dell'IE University in Spagna hanno chiesto a 2.769 persone di 11 Paesi in tutto il mondo come si sentirebbero nel ridurre il numero di parlamentari nazionali e offrire quei posti a un'intelligenza artificiale. I risultati, pubblicati giovedì, hanno dimostrato che, nonostante i chiari e ovvi limiti dell'IA, il 51% degli europei si è dichiarato favorevole a quest'ipotetica operazione. 

Oscar Jonsson, direttore accademico del Center for the Governance of Change della IE University e uno dei principali ricercatori del rapporto, ha dichiarato alla CNBC che questo dato sarebbe da attribuire al "lento declino della fede nella democrazia come forma di governo". La ricerca fa il paio con quella condotta un paio di anni fa a livello aziendale, da cui è emerso che i dipendenti preferirebbero un algoritmo come manager.

"La percezione di tutti - ha continuato - è che la politica stia peggiorando e ovviamente ai politici vengono attribuite le colpe, quindi penso che il rapporto catturi lo spirito del tempo". L'idea è risultata particolarmente popolare in Spagna, dove il 66% delle persone intervistate l'ha sostenuta, ma anche in Italia il 59% degli intervistati ha affermato di preferire idealmente l'intelligenza articiale a un politico in carne e ossa.

Se in Cina la percentuale sale al 75%, il 60% degli intervistati americani si è opposto: evidentemente non a tutti i paesi piace l'idea di cedere il controllo alle macchine.

Anche le opinioni variano notevolmente in base alla generazione, con i più giovani che si sono rivelati significativamente più aperti all'idea. Oltre il 60% degli europei di età compresa tra 25 e 34 anni e il 56% di quelli di età compresa tra 34 e 44 anni erano a favore, mentre la maggioranza degli intervistati sopra i 55 anni non la vede come una buona idea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meglio un algoritmo di un politico: il 59% degli italiani preferirebbe l'intelligenza artificiale al posto di un parlamentare

Today è in caricamento