Domenica, 9 Maggio 2021

Cos'è l'Open Innovation e perché crescono le collaborazioni tra startup e imprese italiane in questa fase di trasformazione

Mobilità sostenibile, cicloturismo e mascherine intelligenti: sono le storie italiane nate dalla collaborazione tra imprese e startup nell'ambito di "Smau", appuntamento di riferimento per l'ecosistema italiano dell'Innovazione; il modello dell'Open Innovation è portato avanti da aziende e corporate italiane per ripensare il New Normal

La risposta al cambiamento, per affrontare le sfide del mercato e soddisfare i nuovi bisogni delle persone, arriva da settori in cui l'innovazione aperta diventa una guida per crescere ed evolversi: aziende e startup collaborano oggi, aprendosi a nuovi scenari per concretizzare i benefici e i reali bisogni delle imprese. Una forma di cooperazione che trova risposta nell'Open Innovation, portata avanti da aziende e corporate italiane per ripensare il New Normal in settori come quello dell'Energia, dei Trasporti e della Sanità.

L'open innovation secondo l'economista Henry Chesbrough è un paradigma che afferma che le imprese possono e debbono fare ricorso ad idee esterne, così come a quelle interne, ed accedere con percorsi interni ed esterni ai mercati se vogliono progredire nelle loro competenze tecnologiche. Un modello che mette al centro nuove idee e progetti pensati per garantire i servizi tipici della grande industria, erogati con la flessibilità dei piccoli. Il modello di cooperazione tra imprese e startup è uno dei trend messo in evidenza anche nel Report "Open Innovation Outlook Italy 2021" - realizzato da "Mind the Bridge" con il supporto di "Smau"  piattaforma di relazione che mette in collegamento le aziende all'ecosistema dell'innovazione, favorendo la condivisione di esperienze e la nascita di nuove collaborazioni tra i diversi protagonisti dell'innovazione.

Il report sottolinea come questa tendenza sia predominante soprattutto in alcuni settori specifici della nostra economia, come l’Oil&Gas, le multi-utilities, il comparto bancario-assicurativo, automotive, trasporti, food, distribuzione e, infine le Telco, settore tra i primi ad aver intuito i benefici di questo approccio. Dal report si evince, inoltre, come siano soprattutto le aziende del settore Energia ad avere più' necessità' di innovazione, in particolare per quanto riguarda progetti che coinvolgono tecnologie orientate alla sostenibilità, alla decarbonizzazione e all'economia circolare. 

Aziende come Angelini, E.ON e Trenord, per esempio, insieme a startup da tutta Italia, hanno favorito proprio lo sviluppo di idee e progetti che guardano a una nuova mobilità sostenibile come Bikesquare, la piattaforma di cicloturismo nata da tre giovani imprenditori piemontesi di Novello appassionati di due ruote e comunicazione che, grazie all’incentivo "Resto al Sud", hanno favorito sostenuto la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno e nelle aree del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e 2017.

Il New Normal impone nuove scelte e atteggiamenti da cui non è possibile fare a meno: per questo Narvalo Mask ha pensato alle FFP3 intelligenti, un'idea nata sui banchi della Scuola del Design del Politecnico di Milano nella testa di un giovane designer italiano di origini olandesi, Ewoud Westerduin e del suo relatore di tesi, Venanzio Arquilla - Professore del Dipartimento di Design, che lo aiuta a sviluppare le Urban Mask. Collegate a un’app e dotate di GPS, le mascherine intelligenti permettono all’utente di sapere in ogni momento informazioni sulla qualità dell’aria che si sta respirando.

Nel settore dei trasporti, invece, a bordo treno sarà possibile affidarsi ai sistemi intelligenti e autopulenti, brevettati da Awions, grazie a un sistema per la purificazione dell’aria indoor e la sanificazione delle superfici con l’utilizzo della tecnologia del plasma a freddo, che garantisce il controllo di odori, allergeni, virus e batteri negli ambienti chiusi.

"In questi anni abbiamo visto come il fenomeno dell'Open Innovation abbia sempre più preso piede nelle aziende come modalità per fare innovazione, attingendo dalle idee e dalle competenze del nostro ricchissimo ecosistema" - commenta Valentina Sorgato, Ad di "Smau". L'Osservatorio Smau, che raccoglie queste esperienze, ha individuato una crescita di queste dinamiche anche in settori già molto attivi in questo senso, come quello dell'Energia, in cui la cooperazione tra imprese e startup innovative permette oggi una maggiore ricerca per lo sviluppo di soluzioni tagliate su misura per le nuove necessità definite dallo scenario attuale.

Valentina Sorgato_Ad SMAU-2
Valentina Sorgato, Ad di "Smau"

"Queste esperienze vengono valorizzate e successivamente condivise con il Premio Innovazione promosso da Smau - continua Sorgato - affinchè le aziende possano essere protagoniste del cambiamento seguendo il modello di altre e innescare così i processi di innovazione richiesti dal mercato". Esperienze di collaborazione vengono raccolte ogni anno all'interno dell’Osservatorio Smau e valorizzate con il Premio Innovazione, un riconoscimento che ha l’obiettivo di guidare le aziende nel trovare nuovi modelli di ispirazione dalla condivisione delle esperienze già in atto.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è l'Open Innovation e perché crescono le collaborazioni tra startup e imprese italiane in questa fase di trasformazione

Today è in caricamento