Dall'igiene di mani e piedi alla misurazione della temperatura: a scuola con il robottino anti-Covid

L’azienda veneziana Sunrise di Davide Linguanotto e Simone Tomasello ha progettato un dispositivo che controlla la temperatura ai più piccoli e disinfetta le mani prima di entrare in aula. Già il primo successo con il totem termoscanner per gli adulti

È alto quanto un bambino, ha un sorriso stampato sul volto ed è tutto verde: è il robottino anti-covid dei bambini delle scuole materne e a testarlo sono stati proprio loro il primo settembre, nella scuola d’infanzia Bim Bum Bam di Noventa Padovana, mentre, allungando le mani all’interno della sua pancia, sono state disinfettate da un nebulizzatore, un sensore ha rilevato la temperatura del polso e attraverso un dispositivo no-touch sono stati messi in sicurezza perfino i piedi. E se dovesse rilevare una temperatura corporea intorno o superiore ai 37°? Il robottino si illumina di rosso e lancia l’allarme al preside della scuola, alle forze dell’ordine e all’ospedale più vicino.

“Non è un normale robot che disinfetta soltanto e rileva la temperatura", specifica Davide Linguanotto, socio fondatore di Sunrise, azienda veneziana che per esigenze di lavoro ha convertito il servizio di gestione bar e ristoranti in un’attività di sicurezza per le scuole, le aziende e i locali pubblici. “Nel robottino possono inserirsi i nomi dei bambini, il robot attraverso i sensori riconoscerà il loro viso, li chiamerà per nome e personalizzerà per ognuno la frase o il messaggio da pronunciare”, prosegue entusiasta Davide, che durante il lockdown ha dovuto reinventare il proprio lavoro e la propria società, vetrina della start-up veneta Spray for life.

“Con il mio socio Simone Tomasello - continua - ci siamo interfacciati con le aziende mediche della zona e poi realizzato il robottino in collaborazione con l’azienda Stylplex di San Giorgio delle Pertiche, sempre nel Padovano”.

Eppure, prima di arrivare al robottino anti-covid per i bambini, Davide e Simone hanno pensato agli adulti: “Il primo prototipo l’abbiamo creato all’inizio di aprile tra tante peripezie anche notturne: avevamo bisogno di metterci in contatto con Wuhan perché il nostro dispositivo era ispirato ai loro. Non è stato semplice entrare in contatto con loro e gli ingegneri, ma alla fine ci siamo riusciti”. Il risultato è stato il totem termo scanner, un apparato altamente tecnologico a forma di colonna che incorpora tre dispositivi sanitari a infrarossi per la temperatura corporea, un nebulizzatore per le mani e per le calzature no-touch con spray igienizzante con fotocellula.

“Una tecnologia avanzata tutta italiana, ideata e prodotta nel padovano, che permette la lettura e il riconoscimento della temperatura, se indossi la mascherina o no e riconosce eventuali dipendenti registrati precedentemente, con una memoria di lettura fino a 30.000 volti”: la vera novità del totem termoscanner di Sunrise risiede proprio in questo e già le aziende di Francia, Inghilterra, Spagna, Emirati Arabi per citarne solo alcuni, hanno acquistato l’eccellenza italiana. “Tutti i dipendenti possono essere memorizzati all’interno del totem e non ci sarà bisogno di un responsabile all’ingresso che misuri loro la temperatura ogni mattina: lo farà il nostro dispositivo e se dovesse rilevare un’anomalia, arriverebbe il messaggio di allarme al titolare dell’azienda con il nome, cognome e foto del dipendente”.

Ma Sunrise e la startup Spray for life stanno per sbarcare anche nel mercato americano grazie alle speciali certificazioni. “Proprio nella serata di ieri abbiamo ricevuto la lettera del virgolo di fama mondiale Giorgio Palù, professore emerito di microbiologia e virologia dell’università di Padova, ora docente all’università di Philadelphia, che si compiace per la tecnologia del nostro dispositivo e, soprattutto, dopo analisi condotta da lui stesso, i prodotti da noi usati per igienizzare non hanno alcun effetto dannoso né per la pelle né per indumenti e calzature” informa soddisfatto Davide Linguanotto di Sunrise.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Del resto, se la traduzione di Sunrise è “alba, nuovo giorno”, non possiamo che ripartire nel modo giusto dopo la diffusione della pandemia. E a pensarci sono stati proprio due italiani che hanno a cuore il futuro delle aziende e dei più piccoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Calciomercato, le ultime notizie su trattative, acquisti e cessioni: Dzeko resta alla Roma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento