Venerdì, 16 Aprile 2021

Salute e tecnologia: un calcolatore quantifica l'attesa indicativa per il vaccino contro il Covid-19

Dopo la somministrazione agli operatori sanitari, agli over 80 e al personale scolastico, sono in molti a domandarsi quando sarà il proprio turno per il vaccino contro il Covid-19: il sistema messo a punto dalla startup "Omni Calculator" rivela una data orientativa sulla base dell'età, della professione e della situazione clinica dell'utente

Non senza complessità, anche la campagna vaccinale italiana contro il Covid-19 sta entrando nella sua fase cruciale, rendendo evidente l'attesa di più fasce di popolazione. Attesa che attraverso un semplice calcolatore può essere meglio definita: la matematica Anna Szczepanek, ricercatrice dell’Università Jagellonica di Cracovia e l’italianista Anna Wójcicka, che ha prestato consulenza per la parte linguistica, hanno infatti messo a punto la versione italiana del progetto di "Omni Calculator", startup polacca che si occupa di fare previsioni attraverso calcoli approssimativi. 

Dopo la somministrazione agli operatori sanitari, agli over 80 e al personale scolastico, sono in molti a domandarsi quando sarà il proprio turno: inserendo sulla piattaforma i propri dati, in primis l'età, ma anche lo stato di salute e la professione esercitata, sarà fornita una data indicativa, che tuttavia non tiene conto degli aggiornamenti quotidiani che prende il Governo o l'Unione Europea al riguardo. 

Di base, il calcolo utilizza un tasso di vaccinazione basato sul piano nazionale pari a 14 milioni di dosi nel primo trimestre, e considera che il 70.79% della popolazione accetterà di farsi vaccinare.

Quando sarebbe il turno di una persona di circa 30 anni, senza patologie cliniche, non in gravidanza e che non fa parte del personale scolastico e universitario, delle Forze armate e di Polizia, del personale penitenziario e dei luoghi di comunità oppure di altri servizi essenziali? Prendendo in considerazione il tuo profilo, ci sono tra 21.227.196 e 34.577.605 persone davanti a te nella coda per il vaccino in Italia. - si legge sul sito - Prendendo in considerazione il tasso di vaccinazione pari a 1.166.000 a settimana e il tasso di copertura vaccinale pari a 70.8%, dovresti ricevere il vaccino tra 6/11/2021 e 15/4/2022. Invece la seconda dose ti dovrebbe essere somministrata tra 27/11/2021 e 6/5/2022. Tuttavia, sei nella categoria alla quale potrebbe essere somministrato il vaccino di AstraZeneca e perciò potresti ricevere la tua dose prima, a seconda della disponibilità.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute e tecnologia: un calcolatore quantifica l'attesa indicativa per il vaccino contro il Covid-19

Today è in caricamento