Martedì, 20 Aprile 2021
Bandi & startup

Quattro opportunità per idee, startup e PMI innovative: bandi e call per percorsi imprenditoriali e premi in denaro

Incubatori, acceleratori, mentor, investitori, aziende e istituzioni offrono a talenti innovativi e giovani realtà imprenditoriali supporto logistico ed economico attraverso concorsi e call to action

Guidare i team di innovatori lungo percorsi di crescita orientati allo sviluppo delle proprie iniziative imprenditoriali è da 5 anni l’obiettivo di "Get it!". Il programma, che dal 2017 ha realizzato 10 call e coinvolto oltre 700 start-up, ha ufficialmente rilanciato la call prevista per il 2021: il percorso imprenditoriale promosso da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore in partnership con Cariplo Factory - grazie al supporto di Fondazione Cariplo - ha messo in campo oltre 700 mila euro per il triennio 2020/2022 a beneficio di idee e start-up in grado di rispondere alle crescenti sfide sociali, ambientali o culturali, attraverso la proposta di soluzioni sostenibili e innovative.

Per il 2021 "Get it!" rinnova l’offerta dei percorsi di incubazione/accelerazione e mentorship su misura e della durata di 3+3 mesi su tutto il territorio nazionale, continuando a incentivare la nascita e lo sviluppo di nuove start-up a impatto, favorire una richiesta più consapevole di risorse finanziarie e supportando la rete dei migliori incubatori e acceleratori italiani.

La possibilità di candidarsi a uno dei 2 round di selezione previsti dalla Call For Impact continuativa – rispettivamente entro fine aprile e fine settembre 2021. In particolare, al primo round in corso potranno accedere anche le startup che hanno partecipato al primo round della call 2020. La previsione di un rimborso forfettario per le spese di partecipazione sostenute dalle start-up - pari a 3.500 euro. L’obiettivo è favorire l’accesso ai percorsi di incubazione/accelerazione e mentorship a tutte le iniziative meritevoli che incontrano difficoltà economiche nella partecipazione.

La partecipazione a un Investor Day annuale che consentirà alle migliori start-up di "Get it!" di ricevere un investimento in equity fino a 40 mila euro da parte della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e di entrare in contatto con altri programmi e investitori internazionali impact, tra cui MazeX, l’acceleratore portoghese promosso da Fondazione Gulbenkian e Doen.

“La call for impact tradizionale - spiega Marco Gerevini, Consigliere di amministrazione della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore - ci consente di accompagnare le start-up lungo un percorso di crescita all’interno dell’ecosistema di incubatori, acceleratori, mentor, investitori, aziende e istituzioni. "Get it! Twice", invece, rappresenta un nuovo approccio rispetto ai tradizionali programmi di empowerment per start-up, poiché consente di raggiungere più obiettivi inter-connessi: da un lato, offre supporto al trasferimento tecnologico e allo sviluppo dell’imprenditorialità innovativa, dall’altro incentiva la risoluzione di sfide ad alto impatto, individuate in funzione dei bisogni prioritari, come il benessere e la salute delle persone, anche in risposta all’emergenza da Covid-19”. Maggiori informazioni QUI.

Fino al 20 aprile è possibile candidarsi all’edizione 2021 di UniCredit Start Lab Start Lab, la piattaforma di business di UniCredit dedicata all’innovazione. L’iniziativa è diretta a startup e PMI innovative costituite da non più di 5 anni e si articola in numerose azioni per dar forza alle nuove realtà imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Il programma prevede: la possibilità di partecipare ad attività strutturate di business e investment matching con controparti industriali e finanziarie del network di UniCredit; training manageriale avanzato, tramite la Startup Academy e workshop tematici; un programma di mentorship personalizzata con professionisti ed esperti dell’ecosistema dell’innovazione; e, infine, l’assegnazione di un gestore UniCredit dedicato al supporto alla crescita. Previsto anche un riconoscimento in denaro da 10 mila euro per il migliore progetto presentato per ognuno dei settori chiave. Anche per il 2021, i settori di riferimento per UniCredit Start Lab saranno: Innovative Made in Italy (agrifood, moda, design, turismo, meccanica, robotica, nanotecnologie e Industry 4.0); Digital (mobile apps, internet of things, servizi e piattaforme B2B, sistemi cloud, hardware e intelligenza artificiale); Life Science (biotecnologie, farmaceutica, dispositivi medici, digital health care e tecnologie assistive); Clean Tech (efficienza energetica, energie rinnovabili, trattamento dei rifiuti e mobilità sostenibile).

Per poter partecipare alla selezione per il Programma UniCredit Start Lab 2021 è necessario sviluppare e presentare un progetto imprenditoriale che riguardi iniziative originali e ad alto contenuto innovativo. A tale fine il Proponente dovrà necessariamente completare ed inviare secondo le modalità indicate nella piattaforma di iscrizione on-line entro le h. 18 del 20 aprile 2021. Maggiori informazioni QUI.

"Pimp you biz" è invece un'iniziativa rivolta a imprenditori e startupper - di qualsiasi nazionalità - che hanno sviluppato una nuova idea di business o una nuova iniziativa imprenditoriale nelle aree Healthcare, Beauty & Wellness, Lifestyle: "H Pro Hub" è alla ricerca di idee brillanti e innovative con un forte impatto tecnologico, nello sviluppo di prodotti e/o servizi con caratteristiche innovative, innovazione e upgrade di prodotti e servizi già presenti sul mercato e che eventualmente utilizzano nuove tecnologie, miglioramento dei processi produttivi, in termini di qualità e performance, innovazione di processo: introduzione di nuovi processi produttivi con caratteristiche migliorate.

La prima fase del programma durerà due mesi: prevede la raccolta, lo screening e la valutazione delle candidature, con la conseguente selezione di 10 semifinalisti e successivamente di tre. La terza fase, che durerà 6 mesi, si concentrerà sui deliverable operativi del progetto attraverso un lavoro di team grazie anche alla collaborazione di esperti del settore. I benefici includono non solo un supporto sulle necessità legali, finanziarie e commerciali della start-up, ma anche la possibilità di imparare il significato della gestione aziendale e l'orientamento al business, grazie all'esperienza maturata da mentor e consulenti, che guideranno e supporteranno le start-up durante i 6 mesi.

Questa fase mira a definire il giusto modello di business e a sviluppare la conseguente strategia, è parte di un processo di crescita finalizzato al successo della start-up non solo nel mercato italiano, ma anche internazionale. I 3 team partecipanti beneficeranno sia delle risorse di "H Pro Hub" che delle sue reti industriali, innovative e finanziarie in Italia e all'estero per ampliare il proprio network e acquisire nuovi clienti e partner. Il premio finale è di 300 mila euro di investimento in equity. Altre informazioni QUI

Amazon annuncia infine in lancio di "Amazon Launchpad Innovation Awards", un concorso a partecipazione gratuita progettato per supportare le startup europee emergenti e innovative, dando loro la possibilità di vincere un premio “Startup dell’anno” di 100 mila euro. Una giuria nominerà le prime cinque startup più innovative da una classifica di 15 finaliste. Queste ultime vinceranno ciascuna un premio di 10 mila euro, l’accesso gratuito ad Amazon Launchpad per un anno e visibilità sulla pagina dedicata agli "Amazon Launchpad Innovation Awards". Inoltre, la “Startup dell’anno” più votata dal pubblico tra le cinque startup più innovative riceverà un premio aggiuntivo di 90 mila euro.

“L’innovazione fa parte della nostra cultura. Continuiamo a inventare per conto dei clienti, ma siamo anche la destinazione di nuovi prodotti innovativi provenienti da startup e piccole imprese“, ha affermato Xavier Flamand, Director EU Seller Services. “Dal suo lancio, Amazon Launchpad ha supportato oltre 2.000 startup in tutta Europa. Questi premi dimostrano sia il nostro impegno a supportare i marchi emergenti sia a sorprendere i nostri clienti con prodotti nuovi e innovativi“.

Le startup che vogliono partecipare agli "Amazon Launchpad Innovation Awards" devono essere costituite in un paese dello Spazio Economico Europeo, Regno Unito o Svizzera, avere meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo complessivo inferiore a 10 milioni di euro e operare da meno di 10 anni. La giuria selezionerà i prodotti in base alla loro estetica, design, unicità e differenziazione. Saranno inoltre valutati come criteri di giudizio anche gli aspetti di sostenibilità sociale, ecologica ed economica. La giuria è composta da cinque esperti del settore, sia interni che esterni ad Amazon, tra cui Andy Fishburn, amministratore delegato Virgin Start-up; Greg Williams, caporedattore di Wired UK; Jamie Siminoff, CEO di Ring; Aditi Singh, Direttore generale di Amazon Launchpad Europe; e Ryan Frank, Head of Marketplace di Amazon in Spagna. Maggiori informazioni QUI

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro opportunità per idee, startup e PMI innovative: bandi e call per percorsi imprenditoriali e premi in denaro

Today è in caricamento