rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Popolo di audio-lettori

Gli italiani apprezzano sempre di più gli audiolibri

Un fenomeno che ha avuto il boom durante i primi mesi di pandemia, ma che è rimasto ancor oggi una buona abitudine: la testimonianza arriva dai dati sulle vendite

Non è stato solo il mercato dei libri cartacei ad aver preso il volo nel corso degli ultimi due anni: nonostante le debite differenze, dopo il boom del 2020 le vendite di audiolibri hanno fatto registrare una crescità dell'11% nel 2021 (per un totale di 10 milioni di ascoltatori), e anche i podcast continuano ad essere un genere di consumo molto in voga, con 14,5 milioni di utenti totali (+4%). Il quadro è restituito da una ricerca condotta da NielsenIQ per Audible.

È innegabile che la lettura propriamente detta e quella 'ascoltata' abbiano avuto un impulso anche dalla necessità di trovare attività per molti nuove durante la 'reclusione' in casa nei mesi più bui della pandemia, ma anche con l'allentamento delle restrizioni sembra essere rimasta una buona abitudine. Se la tendenza è stata registrata a livello europeo, l'Italia non sfigura nel confronto diretto con le altre nazioni. Un'altra ricerca commissionata da Audible, infatti, diimostra che l'Italia è seconda, nel Vecchio Continente, per percentuale di persone che dichiarano di aver ascoltato un audiolibro o contenuti audio nell'ultimo anno, con il 46% del campione. Al primo posto si piazza la Spagna con il 55%, alle nostre spalle seguono Germania (42%), Francia (37%) e Regno Unito (35%).

L'ascolto di podcast e la lettura ascoltata non sono attività di contorno e necessitano della giusta attenzione. È per questo che la maggior parte degli italiani intervistati ha affermato di preferire ascoltare un libro in formato audio a casa, nel relax più totale, piuttosto che durante le faccende di casa, sui mezzi pubblici o mentre ci si allena.

Ma perché gli audiolibri stanno riscuotendo così grande successo? In tanti apprezzano il fatto che permettano di contrastare la 'screen fatigue', la stanchezza cronica da schermo di cui molte persone soffrono a causa dell'uso prolungato di smartphone e pc, anche sul posto di lavoro. Sedersi in divano, distante dal display per qualche ora, e poter godere di contenuti originali che ben si prestano all'ascolto, è un vero e proprio punto di forza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli italiani apprezzano sempre di più gli audiolibri

Today è in caricamento