rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Proposte

‘Il soldato perduto’, di Gilles Marchand

Un romanzo che con intensità e poesia esplora la complessità e l’assurdità della guerra

Parigi, anni Venti. Il protagonista è un reduce della Prima guerra mondiale: guerra feroce, tremendissima, in cui ha perso una mano. Nell’impossibilità di ricominciare la vita di prima, si dedica a mansioni di ogni tipo, fino a quando non viene incaricato di ritrovare un commilitone sparito nel 1917, tale Émile Joplan. Comincia così un’inchiesta fra i campi di battaglia, fra soldati e testimoni, che dura più di dieci anni, e tra le mille storie che pian piano emergono, una spicca per intensità e poesia. Quella di un giovane uomo sopravvissuto all’inferno, un uomo bello come un principe e dalla voce di poeta, e dalla sua innamorata Lucie, che ogni notte perlustra la terra di nessuno fra gli schieramenti degli eserciti nemici, tanto da guadagnarsi il soprannome di «Figlia della Luna».
E quando una nuova guerra sembra affacciarsi all’orizzonte, con il suo carico di orrori, inquietudini e ingiustizie, è a quella storia che il protagonista si aggrappa, unica speranza di salvezza in un mondo che affonda.

Gilles Marchand è nato nel 1976 a Bordeaux. Nei suoi libri, nutriti dalle letture di Boris Vian, Romain Gary e Georges Perec, si mescolano realismo magico e poesia. Il soldato perduto è il suo quarto romanzo.

Il soldato perduto
Gilles Marchand
Neri Pozza Editore
ISBN 9788854526808
Pag. 176 - 17,00 €

Marchand - NeriPozza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Il soldato perduto’, di Gilles Marchand

Today è in caricamento