rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Proposte

‘Nel villaggio oscuro’, di Eugenio De Signoribus

Una raccolta intensa che declina voci di impegno morale e civile, con un’attenzione particolare al tema della guerra

De Signoribus ragiona sul proprio percorso di poeta e sul ruolo del poeta, e ci consegna un libro di sentimenti in cui il particolare dice dell’universale: va ricercata la salvezza condivisa, non solo quella individuale.

“L’itinerario poetico di Eugenio De Signoribus trasmuta nella vita della lingua le lacerazioni e le opacità e i bagliori dell’esistenza. Accoglie il visibile – con le sue ferite, con il suo chiuso orizzonte – in un movimento del verso la cui musica non vela l’asperità, e nella forma dolorosa lascia trasparire quella dolcezza che per i primi poeti della nostra lingua era il proprio della poesia. “L’amore della lingua contiene gli altri amori”, scrive. La riflessione sulla poesia si modula sia nella forma della prosa sia nella forma del verso. La prossimità al visibile della natura, alla sua bellezza, dialoga con la meditazione sul male che assedia il nostro tempo, la peregrinazione nell’ombra non distoglie lo sguardo dalla luce. Come la malinconia non è separata dall’indignazione, l’esplorazione interiore non distrae dal compito civile di denunciare le forme violente del potere”. (Introduzione di Antonio Prete)

Eugenio De Signoribus è nato nel 1947 a Cupra Marittima. Ha esordito nel 1989 e da allora ha pubblicato varie raccolte con Crocetti, Marsilio, Garzanti, poi riunite in Poesie.1976- 2007 (Garzanti, 2008, Premio Viareggio-Repaci), cui è seguito Trinità dell’esodo (Garzanti, 2011, Premi Giuseppe Dessì e Brancati-Zafferana). Con Manni nel 2018 ha pubblicato Stazioni.

Nel villaggio oscuro
Eugenio De Signoribus
Manni Editore
ISBN: 9788836171996
Pag. 128 - 14,00 €

cop de signoribus_0

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Nel villaggio oscuro’, di Eugenio De Signoribus

Today è in caricamento