Cinque cose da sapere sul pesce povero

Il pesce povero ancora oggi non gode di grande notorietà, eppure è una risorsa straordinaria del nostro mare. Di seguito alcune gustose ricette per assaporarlo al meglio

Nella categoria del pesce povero rientrano le seguenti specie: la prima è il pesce azzurro (l’acciuga, l’alletterato, la costardella, lo sgombro, la sarda, il sugarello, il tombarello), poi la boga, il cefalo, la corvina, il merluzzetto, la salpa, il sarago sparaglione, le trigliette e la zanchetta. Ci sono anche molluschi, crostacei e frutti di mare. Basti pensare a moscardini, totani, cozze e canocchie. Ecco alcune ricette:

Il sarago sparaglione alla graticola

Tra agosto e settembre il sarago sparaglione abbonda. Questo pesce dal corpo ovale non più lungo di 18 centimetri, si può cucinare in tanti modi: fritto, in bianco o al pomodoro. Ma è sulla graticola che dà il meglio di sé. Questa ne contiene 8-10 al massimo e va messa sopra una fornacella sul balcone di casa.

Il tombarello alla griglia

Il tombarello si pesca soprattutto nei mesi estivi. È un pesce non più lungo di 50 centimetri, di colore blu scuro che sfuma nel grigio piombo sul ventre e sui fianchi. Appartiene alla famiglia dei tonni e come questi ha carni saporite. Si può, dunque, tagliarlo a tranci e adagiarlo sulla griglia. Poi, una volta pronto, un’insalatina e del buon vino bianco arricchiscono la portata. Ma le ricette con questo tonnetto sono varie. Da provare anche le polpette di tombarello o il tombarello alla birra, alla mediterranea e al forno con patate e cipolle. A voi la scelta, il risultato è sempre valido.

La zanchetta fritta

La zanchetta – o anche suacia – è un pesce piatto di colore giallo o grigio semitrasparente. In pescheria la troviamo a novembre e le sue carni magre dal sapore delicato sono particolarmente indicate per i bambini. Per cucinarla basta friggerla. Quindi, dopo averla pulita per bene e infarinata, tuffiamo la zanchetta nell’olio bollente; la giriamo e rigiriamo per qualche minuto fino a farla dorare; infine, condiamo con un po’ di sale e se gradite qualche goccia di limone. La suacia, comunque, è un pesce eclettico. Con la zuppa o in un fritto di paranza, alla griglia o al forno, da autentico artista della tavola, le sue performance sono sempre una garanzia.

Continua a leggere su Braciamiancora.com

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 4 agosto 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento