Giovedì, 29 Luglio 2021
Spettacoli&Tv

Gli AC/DC licenziano Brian Johnson dopo 36 anni

Il frontman della band si è perforato un timpano e sarebbe questo il motivo dell'allontanamento

Gli AC/DC avrebbero licenziato dopo 36 anni Brian Johnson, frontman della band al momento impossibilitato a esibirsi dal vivo per via di un problema a un timpano. Cancellate le ultime dieci date del tour, posticipati i concerti di Atlanta e New York che saranno recuperati probabilmente ad aprile e con un ospite alla voce. 

Il licenziamento è arrivato perché sembra che Johnson si sia procurato l'infortunio dimenticandosi di indossare tappi di protezione mentre si trovava alla guida di un'auto da corsa. All'inizio l'idea del licenziamento sembrava più un "rimprovero", poi la decisione di metterlo alla porta dopo 36 anni di onorato servizio. 

Non è la prima volta che la band di Angus Young arriva a provvedimenti drastici del genere. Quando Phil Rudd, storico batterista della band, venne arrestato nel novembre del 2014 con l'accusa di aver ordinato l'omicidio di una persona, la sola ipotesi che la sua vicenda personale potesse incidere negativamente sulla promozione della band portò il gruppo a licenziarlo senza troppe discussioni. Ora il benservito al frontman, ben più difficile da digerire per i fan rispetto alla sostituzione del batterista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli AC/DC licenziano Brian Johnson dopo 36 anni

Today è in caricamento